Poesie di Stellangela Cultrera

Segreta..., nato venerdì 26 febbraio 1965 a Catania (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Indovinelli e in Frasi per ogni occasione.

Mi piace

Mi piace questo nostro modo di amarci
così lontani e vicini allo stesso tempo.
Mi piace questo nostro modo di viverci
dividendo e condividendo tutto.
Mi piace questo nostro modo di ritrovarci
gli stessi pensieri, gli stessi odori, gli stessi sapori...
Mi piace questo nostro modo così insaziabile
sapere e trasmettere l'infinito!
Stellangela Cultrera
Vota la poesia: Commenta

    Profuga del mio tempo

    Come una nomade
    profuga del mio tempo
    inseguo forme di nuvole
    tra venti spietati
    dentro deserti,
    rincorro piogge
    in distese aride
    tra nubi pesanti
    e tempeste violente.
    Come una nomade
    profuga del mio tempo
    confusa a spostarmi
    in altre frontiere
    sperando di trovare
    quei sempre pretesti
    a non prendere
    strane amicizie preste
    a deliranti sorprese.
    Come una nomade
    profuga del mio tempo
    dentro un vulcano
    che non ammette tragedie
    e riguarda mesta
    falsi sorrisi stranieri.
    Stellangela Cultrera
    Vota la poesia: Commenta

      Cosa posso darti

      Cosa posso darti
      se non qualche pensiero mio
      sono piccoli pensieri
      che crescono insieme
      che crescono nel nostro cammino
      Cosa posso darti
      se non il mio respiro
      è un grande respiro
      che stordisce la mente
      la mente dei nostri giorni
      dei giorni che hanno il tepore
      di un sole che scende
      per abbracciare la notte
      la mente delle nostri notti
      le notti che hanno il chiarore
      di un nuovo risveglio
      per un nuovo mattino
      Cosa posso darti
      se non queste parole
      parole che stò sussurando
      nell'attesa di incontrarti
      un po più spesso
      un po da più vicino
      Cosa posso darti
      se non qualche risposta
      senza delle domande
      che non hanno formule
      che non aprono parentesi
      che non si accavallano
      che non sanno stare dietro
      nemmeno ad ogni loro puntino
      Cosa posso darti
      se non ho nemmeno
      uno spiraglio di sogno da regalarti?
      Stellangela Cultrera
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di