Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Un Sogno Ferito Fatica a volare

È che
ti desidero anche senza volerti.
Le notti le passo ancora a pensarti
tutto è cosi vuoto ma così pieno di te

È che
ti odio per quanto ti amo
e mi odio per quello che sento.
Ti voglio, Ti vorrei, ma anche no.

È che
mi basta un sogno
anche con "le spine",
qualche graffio
per sentirmi viva
per respirare un po'
ed arrivare a domani.

Ma un sogno ferito fatica a volare
e domani appare sempre più lontano.
Silvana Stremiz
Composta giovedì 28 febbraio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz

    Oltre al sogno

    Potrebbe essere un sogno
    senza ali per volare.

    Potrebbe essere
    che avrei voglia
    di farti di tutto
    di distruggerti dolcemente
    facendomi distruggere
    mentre godo dei silenzi
    amandoti fino a farmi male.

    Potrebbe essere
    che vorrei volare
    oltre al sogno
    a caduta libera
    e perdermi in te
    concederti tutto.

    Potrebbe essere
    che ti voglio
    che voglio TUTTO
    come non ho mai voluto prima.

    Potrebbe essere
    che a caduta libera
    "il vuoto" mi faccia paura.

    Potrebbe essere che sia già paurosamente Amore.
    Silvana Stremiz
    Composta martedì 1 gennaio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz
      Il tempo scivola
      via come la sabbia tra le dita,
      restano granelli di ricordi incastrati fra cuore e anima.
      Nel suo passare via ne comprendi li senso;
      a volte con sollievo, spesso con tormento.
      Si intrecciano passato e presente,
      i sogni belli con quelli brutti.
      Conta i granelli, sono davvero tanti.
      Trafiggono il cuore, feriscono l'anima.
      Portano sollievo e qualche rimpianto.
      Poi ne guardi il cuore, ne senti il profumo.
      Volta pagina, non è finita.
      Tra i ricordi ieri e quelli di domani
      vivi il presente.
      Silvana Stremiz
      Composta venerdì 30 novembre 2001
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz
        La pelle impregnata
        nel sapore di te,
        la voglia ancora accesa
        nell'infinito piacere.

        Sogni tangibili
        consumati ad amare,
        esausti ma mai stanchi
        del saziarsi l'uno dell'altro.

        In questa candida notte d'amore
        senza tregua, colma di sensi.
        Nello scivolare dentro di me
        l'unione delle nostre anime
        consuma la notte
        mentre pelle contro pelle
        accogliamo l'alba.
        Silvana Stremiz
        Composta martedì 1 gennaio 2013
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di