Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Silvana Stremiz

Nato martedì 12 luglio 1960 a Port Arthur (Canada)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Silvana Stremiz

Frammenti di Noi

Eravamo di spalle
entrambe intente a sbucciare
il proprio sentire per estrarre
il cuore di un verso
(Barbara)

Eravamo di spalle
ciascuna intenta a seminare
stelle di parole
nel cielo del tempo
In attesa di cogliere
(Silvana)

Fu l'anima calda del tuo dire
a farmi voltare, e nei frammenti di te
ho riconosciuto me
Negli occhi tuoi vidi luci ed ombre
che sentivo appartenermi
Nomi, date, eventi, incredibili coincidenze
ad intrecciare due percorsi paralleli
che ci han portato ad incontrarci
alle porte del mistero
(Barbara)

Di quel mistero ci nutriamo
camminando mano nella mano
tra diamanti preziosi del vivere
mentre lentamente tutto si svela
e ogni frammento di verità
come per miracolo ci compone.
(Silvana)
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Silvana Stremiz
    Che possa essere
    un giorno speciale,
    un Natale diverso
    donando un sorriso
    un abbraccio
    a chi sente il freddo
    della fame e della miseria
    indistintamente per chi crede
    o per chi non crede
    o dal colore della sua pelle
    perché siamo tutti uomini.
    Un Natale senza religioni
    dove possa avvolgerci la pace
    facendoci depositare le armi
    Rendendo il politico
    meno "ladro" e più generoso
    verso chi lotta per arrivare
    a fine mese e non guadagna
    15 mila euro al mese,
    che possa il governo essere
    non di sinistra né di destra
    ma un governo d'amore
    verso tutti noi
    con una politica
    fatta di coscienza,
    se anche guadagnasse
    qualche euro di meno
    forse diventerebbe più umano
    con quel popolo in continuo travaglio.
    Lo si fa mettendo
    una mano sul cuore
    usando la coscienza
    e l'altra sull'anima
    se ancora cuore e anima
    regnano in loro.
    Che possano per una volta donare
    a tutti noi "l'esempio" evitando di
    "Rubare" ai poveri restando ricchi.
    E se sotto l'albero trovassero un "diamante"
    di meno avrebbe finalmente
    vinto il Natale, quello del vero.
    Che possa essere un Natale
    di pace amore e serenità
    da trascorrere con chi più amiamo
    in compagnia di un abbraccio
    di un sorriso, delle cose che contano.
    E dal profondo auguro
    Un Buon Natale a tutti.
    Composta venerdì 16 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Silvana Stremiz

      Nuovi colori e spazi bianchi

      Ricomincio da qui... ce la posso fare
      Riparto da me
      non si tratta d'orgoglio
      solamente di dignità
      riprendo il mio essere DONNA
      Seppellisco
      l'amarezza dell'umiliazione
      dell'attesa eterna del niente
      che ha consumato le mie notti
      in inutili stupide preghiere.

      Un consumarsi lento e logorante
      del cuore e dell'anima.
      Mettere via il rumore del silenzio del vuoto
      del dolore di quello che vorresti e che non è
      È doveroso quando uccide.

      Riparto da qui...
      con in una mano il passato
      per non dimenticare ed errare ancora
      nell'altra la speranza, il coraggio
      di chi sa che esiste un domani
      e con la forza di chi ancora crede.

      Riparto con tutti i miei errori
      con un bagaglio pieno di tutto
      e l'anima piena di nulla
      con speranze deluse
      con nuovi colori e spazi bianchi
      da riempire con il coraggio che c'è in me.
      Composta venerdì 2 dicembre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Silvana Stremiz

        Oblio d'amore...

        Una notte di pura follia
        un gioco erotico fatto di sguardi
        di silenzi, di parole, trasgressione
        e sussurri dell'anima.
        Il donarsi è totale
        in quella danza senza ipocrisia.
        Parlano i silenzi ballano i SENSI.
        In una solo una notte
        dove tutto è lecito
        senza inibizioni.

        Il proibito è dei codardi
        che non sanno amare
        che non sanno vivere
        ogni battito dell'essere vivi.

        Gli abiti cadono a terra spogli di tutto.
        Le labbra percorrono antichi sentieri
        segnati dal tempo ma vivi d'amore dentro.
        Il brivido profondo l'uno dentro l'altro
        una sola entità.
        Respiri di me respiro di te
        per quell'ATTIMO ETERNO
        che ci compone.

        Una forte stretta
        uno struggente abbraccio
        l'uno dell'altro.
        Prima di riprenderci i corpi
        e andarcene via
        così.... con un addio
        Io eternamente parte di te
        Tu eternamente parte di me.
        Composta martedì 6 dicembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Silvana Stremiz

          Una Finestra Sul Futuro

          Uno spinello
          Mix di alcool e droga
          Sabato sera di fuoco
          Voglia di tutto
          Bruciare i tempi
          Abbastanza sfatti
          per concedersi a TUTTO
          Troppo per ricordarsi
          Il VOLTO il PERCHÉ
          Il SENSO il brivido.
          Un angolo appartato
          aumenta l'estasi.
          L'auto è ormai fuori moda
          Sfidare la sorte
          un'abitudine.
          L'eccitazione di un attimo
          consumato nello squallore
          di quell'amore
          senza volto, senza perché.
          Composta martedì 6 dicembre 2011
          Vota la poesia: Commenta