Questo sito contribuisce alla audience di

Anima in divenire

Sono qui.
Isolata
cammino con il mio dolore
questa conseguenza non è una scelta
ma se non c'è dolore non è cambiamento.
guardo un bivio
resto bloccata
ma perché non si ha la forza di scegliere
poi è solo un attimo
e torna la voglia di sorridere.
Perché mi uccidi abitudine
a cadere come alberi senza radici?
Lontana dal mio ego
cerco il silenzio
la culla della mia ripresa
e salgo alla vita,
oltrepassando
le parole,
i gesti,
e i ricordi.
Apro gli occhi
e un bocciolo di rosa mi commuove
ed è proprio li che una persona decide
da che parte vuole andare.
Guardo la stella più lontana
e scopro che anche ella fa si collega a me.
Mi guardo dentro e mi curo
assolvendomi da me stessa.
E la notte scompare
ed è tutto un divenire
in totale comunione con l'universo
e scopro,
che i limiti del mio corpo
sono pura illusione.
Vota la poesia: Commenta

    La pioggia di sogni che ti cade addosso

    Ho guardato il calice dei sogni versati
    e nella scia
    e nel suo fruscio
    ho ripetuto tre volte il suo nome.
    Ho vissuto il tempo a contare gocce d'illusione
    allagavano i pensieri
    che avevano il suo odore
    inganna ancora
    un recluso che guarda alla finestra
    e riesce a scorgere le sfumature di un tramonto
    sembri lontano...
    e apre la mano per difendere i suoi occhi
    dal diluvio di sogni incazzati
    che gli cadono addosso.
    Vota la poesia: Commenta

      Segreto respiro

      Un fiore ho protetto
      adottato da un deserto di parole
      Frutto di un dolore senza radici.
      Ho pianto lacrime notturne
      Perché l'amore è fortuna
      E volevo baciare te.
      Un nome nascosto
      Nel segreto di un respiro
      se provi a sentire,
      è un amore innamorato di te.
      Ho dell'acqua tra le mani
      fatte di calore e tempo
      e giganteggia un fuoco sulla pelle
      e si fa strada un bisogno
      di toccare i sentieri proibiti.
      Si è perso nell anima...
      Un viaggio è l'incontro di sé
      ho troppe stelle da chiedere al cielo,
      per far brillare questa oscurità.
      Chissà se anche il sole vuole morire ogni tanto,
      Chissà se anche il vento sa ascoltare,
      Chissà se i delfini sanno nuotare,
      tra gli affollati sentimenti
      che lottano in silenzio dentro a un cuore.
      È una sera che non sa volare.
      Un desiderio che vuol ricominciare.
      È un bacio costante tra la terra e il mare.
      Vota la poesia: Commenta

        Cerchi le spine

        Il suo schivare i colpi
        Costringe il mio cuore in un apnea di dolore.
        Rari sono i pesci che ho pescato
        Molti sono i ciottoli che ho lanciato
        Cerchi le spine ostili
        Non riconosci la seta e i suoi fili.
        È debole il vento
        Non riesco a tenere quota
        È misero il sole non riesco ad asciugare
        Umide follie
        E sanguinanti silenzi
        Luci accese
        E luci spente.
        Vota la poesia: Commenta

          Sogno emotivo

          Piango un iris nella mente,
          Rampicante sull'antico senso di vuoto,
          Fiore nero in fondo al pozzo
          Deriva che non si argina.
          Metto un acacia sul cuore,
          Smuove a tenerezza la gelida ombra.
          Quel brivido insano,
          Ha generato una pianta
          rara e preziosa,
          che si coltiva lenta luogo le vene.
          Evoca passato e presente.
          Un albero marittimo
          fresco di sapore
          Riempie e toglie tutto
          Con un amido di vita
          che non so perdonare.
          Il suo sussurro ai miei orecchi
          sale ineffabile e fa vibrare la mente
          condotta al mondo rarefatto
          di quell'ideale d'amore che piangerei.
          Vota la poesia: Commenta