Scritta da: Paul Mehis

L'Amore eterno

Ci sono albori, in cui mia Signora bramo per te!
Per le tue lunghe dita affusolate...
per le tue vesti nere sgualcite dal tempo...
per le tue orbite vuote e profonde, nelle quali si rispecchia la mia anima

Ci sono albori, in cui vorrei abbracciarti!
Danzare dolcemente con la Dama che conduce,
e so che quando questo avverrà, sarà per sempre!
Senza inganni e timori, solo per amore dell'eternità...

... Poiché qui non ci è concessa.
Paul Mehis
Composta sabato 7 febbraio 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Paul Mehis

    Notte insonne

    Grazie!
    ... Alla mano che mi accompagnò
    in quell'infinito dedalo di parole.
    Mi persi in ogni vicolo, mi ritrovai ad ogni incrocio.

    Inciderò sui muri simboli
    che pronunciati suoneranno come trombe di un castello di sabbia infantile
    tanto confusi per l'osservatore...
    quanto sinceri per l'ubriaco.
    Finche l'onda non si riprenderà la mia illusione
    che tornerà gioiosa ogni volta che appoggerò la testa sul guanciale
    o leverò lo sguardo verso il cielo stellato.

    La fortezza dorata custodita nei miei sogni
    all'alba sarà come fosforescenza di una lucciola
    nascosta dalla radiosità del sole
    ma visibile in ogni attimo di oscurità
    come faro per un eterno viaggio.
    Paul Mehis
    Composta lunedì 25 maggio 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Paul Mehis

      Solitudine

      Nel buio e nei fumi
      Io prendo vita fittizia

      Regnavo nel mio ospite inconsapevole
      plasmavo, affliggevo, interrogavo...
      senza mai abbandonarlo...

      Ora sono solo parole.
      Per quanto lugubri e nefaste.
      Sono solo pensieri...

      La mia libertà sarà solo tra sbarre di carta...
      Ma...
      Ho fatto si che il suono della parola "morte" fosse melodia!
      Ho fatto si che la forma della parola "morte" fosse inebriante!

      Sangue, putredine, odio, paura, oscurità, rimorso...
      non sono nulla
      Se paragonate al Mio silente nome!
      Paul Mehis
      Composta venerdì 9 gennaio 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di