Non ti arrendere

Non ti arrendere, ancora sei in tempo
di conseguire e cominciare di nuovo,
seppellire le tue paure,
liberare il buonsenso,
riprendere il volo.
Non ti arrendere perché la vita e così.
Continuare il viaggio,
perseguire i tuoi sogni,
sciogliere il tempo,
togliere le macerie
e scoperchiare il cielo.
Non ti arrendere per favore, non cedere
anche se il freddo brucia
anche se la paura morde
anche se il sole si nasconde
e taccia il vento
ancora c'è fuoco nella tua anima
ancora c'è vita nei tuoi sogni.
Perché la vita è tua e tuo anche il desiderio
perche lo hai voluto e perché ti amo.
Perché esiste il vino e l'amore, è certo.
Perché non vi sono ferite che non curi il tempo
aprire le porte, togliere i catenacci,
abbandonare le muraglie che ti protessero,
vivere la vita e accettare la sfida,
recuperare il sorriso,
provare un canto,
abbassare la guardia
e stendere le mani
dispiegare le ali
e tentare di nuovo.
Celebrare la vita e riprendere i cieli.
Non ti arrendere, per favore non cedere,
anche se il freddo brucia
anche se la paura morde,
anche se il sole tramonti e taccia il vento,
ancora c'e fuoco nella tua anima,
ancora c'è vita nei tuoi sogni
perché ogni giorno è un nuovo inizio,
perché questa è l'ora e il miglior momento.
Perché non sei sola, perché ti amo.
Mario Benedetti
Composta sabato 5 gennaio 2013
Vota la poesia: Commenta

    Ancora

    Non ci credo ancora, stai arrivando accanto a me
    e la notte è un pugno di stelle e di allegria
    palpo gusto ascolto e vedo
    il tuo volto il tuo passo lungo le tue mani
    e tuttavia non ci credo.
    Il tuo ritorno ha tanto a che vedere con me
    che per cabala lo dico
    e per i dubbi lo canto
    nessuno mai ti rimpiazza
    e le cose più triviali si trasformano in fondamentali
    perché stai tornando a casa
    tuttavia ancora dubito di questa fortuna
    perché il cielo di averti
    mi sembra fantasia
    però vieni ed è sicuro
    e vieni col tuo sguardo
    e per questo il tuo arrivo
    rende magico il futuro
    e benché non sempre abbia capito
    le mie colpe e i miei disastri
    invece so che nelle tue braccia
    il mondo ha senso
    e se bacio l'audacia
    e il mistero delle tue labbra
    non ci saranno dubbi
    né cattivi sapori.
    Ti amerò di più ancora.
    Mario Benedetti
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di