Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Marilena Aiello

Poi tu

Avevo forse perso qualcosa
avevo, credevo, dimenticato il da farsi
cercavo guardando i passi
frugavo nei miei cassetti
sfogliavo i pensieri ordinati
nuotavo in quelli confusi
osservavo le mani in inutile corsa
e nulla che tornasse
ancora niente che emergesse
un'ansia sgradevole mi soffocava
un'attesa infinita mi incatenava
e ancora niente che tornasse
le parole tutte lì
gli amici, le foto, le armi, le ferite
e le risate, le facce, le poesie e i sorrisi
ma l'ansia scavava
un vuoto che non si colmava
poi tu: mari dove sei
e allora rido sorrido mi calmo e mi rallegro
implode il vuoto si svela il mistero
trovo il da farsi ricordo che dire
le mani ora utili suonano parole
i pensieri si disegnano da soli
la notte si distende e il cuore si allarga
la mente respira e l'anima s'invola.
Composta domenica 1 luglio 2012
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Marilena Aiello
    Finirà questa mestizia verde rame
    che brilla come miele al sole,
    ma ha il sapore di chiodi di garofano.

    Si distrarrà lo sguardo mio
    perso là in fondo, alla fine del cielo.
    Tornerà un sorriso nell'anima e sul viso

    Riaccenderà quell'espressione gentile e paziente
    che strizza gli occhi, che piega la pelle
    che ci fa sembrare tutte un po' più belle.

    Tornerà la serenità e la parlantina
    la curiosità, il coraggio, l'ardire
    la voglia, la pazzia di voler partire.

    Partire e andare, arrivare, non tornare.
    Scoprire e sapere, provare e ripiegare,
    spaventarsi, temere, tornare ad immaginare.
    Composta venerdì 29 giugno 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Marilena Aiello

      Ti amo così

      Ti amo come questa vallata così verde vasta ariosa
      ti amo come la cascata fresca eterna potente generosa
      ti amo come l'aria salmastra tra i capelli, come la pelle di sole odorosa.

      Ti amo come ogni cielo, come tutto ciò che mi fa respirare
      ti amo come l'albero secolare che non riesco ad abbracciare
      amo il tuo sorriso, la tua risata gaia e lo sguardo che mi sa incantare.

      Ti amo come non sai, come non vedi e non saprai
      ti amo come sogni, come speri e come vorrai
      ti amo già adesso, senza il tuo permesso.
      Composta venerdì 15 giugno 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Marilena Aiello
        Non bastano tutte le canzoni del mondo
        a nascondere il tuo vuoto.
        Non bastano le note e le immagini,
        non servono le voci e i nomi.
        Mai abbastanza saranno i volti e le storie,
        mai pieni sono gli occhi,
        né colme le orecchie
        né pesanti le mani,
        per riempire o coprire l'abisso
        scavato dal tuo vento.
        Mi distraggo e mi illudo,
        mi rassereno e respiro,
        poi torni di nuovo tu:
        tempesta di sentimenti,
        disordine del cuore,
        confusione nella mente.
        Nessun colore tranne verde,
        nessun sorriso tranne il tuo,
        nessuna pace tranne la mia
        che è persa, sparita, volata via.
        Composta venerdì 8 giugno 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Marilena Aiello
          E dirti cosa?
          che sei me, sei il viaggio,
          il compagno di viaggio,
          l'orizzonte e la meta?
          non so più volare
          e sbilanciarmi mi raggela.
          non so dove andiamo
          ma questo panorama mi aggrada.
          non so chi sei
          eppure riempi il cielo,
          disegni il percorso,
          mi prendi per mano.
          un senso di pace
          mi pervade,
          un sospiro profondo
          mi alleggerisce.
          ho trovato con te
          un luogo dell'anima,
          ho raccolto le tue parole
          in un ventaglio di sogni.
          ora
          una luce nuova mi illumina.
          Composta sabato 2 giugno 2012
          Vota la poesia: Commenta