Scritta da: Luigi Principe

Anche solo per una notte

Ho preso il tuo tempo
drogato il tuo vino
baciata sulle labbra
e spezzato il cuore.
In cerca di verità
le mie bugie hanno placato il tuo umore inquieto
solo per una notte,
anche solo per una notte andava bene.
Piano
come fosse un lento
in una notte più lunga,
libera di ogni quesito
cambia la luce del tuo volto.
Un uomo cerca se stesso,
anche solo per una notte va bene,
cerca se stesso in occhi scarlatti
un cuore trasparente
e un umore inquieto come il vento,
solo per una notte.
Il tuo cambiamento è anche il mio.
Luigi Principe
Composta martedì 20 luglio 2010
Vota la poesia: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di