Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Leandro Mancino

Studente di Psicologia, nato sabato 23 settembre 1989 a Benevento (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Leandro Mancino

I miei sogni per te..

Leggero entrerò nel tuo cuore,
con l'aria del tuo sospiro mi nutrirò...
E il mio amore sarà la salvezza,
e il mio amore sarà la chiave di tutti i tuoi cancelli.

Alzati... alzati e guardami negli occhi.
Amali e memorizzali, saranno il tuo futuro...

Alzati amore, alzati e stringi forte le mie mani.
Saranno la tua salvezza... saranno la tua forza.

Alzati amore e stammi vicina...
Perché questa notte è più fredda di altre...
Perché stanotte non sopporterò la tua assenza, non stanotte.

Perché senza di te tutto è insapore,
senza di te io son nulla e tutto è nullità.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Leandro Mancino
    Non è perfetto e questo lo sa.
    Non è migliore né peggiori di altri... è solo uno come tanti, ma avvolte si sente diverso.
    Avvolte si sente diverso... altre volte speciale.

    Non ha importanza quante urla faccia questo ragazzo, tanto quel che vuole non arriva.
    Urla e si agita... almeno ci prova a starci nel mondo a modo suo.

    Non vuole gli aiuti che arrivano, perché questi vengono solo perché chiamati.
    Lui vuole solo l'aiuto di una persona, non sa chi sia... ma sa che esiste.

    Forse sogna troppo, inutile dirglielo, continuerà a farlo.
    Continuerà... e non smetterà finché non si avvereranno i suoi sogni.
    Non smetterà mai.

    Cerca e tenta di aver ciò che più desidera...
    Sogna qualcuno a cui poter dire 'Ti amò, cerca qualcuno da cui farsi abbracciare.
    Cerca qualcuno da guardare negli occhi, cerca qualcuno da cui dipendere.
    Se ama lo fa con tutto se stesso... ma pretende lo stesso.

    Tutti lo guardano, lo indicano... lo disprezzano.

    Cinico, così lo chiamano.

    E cosa dovrebbe fare? Rispondere che dovrebbe lui col suo cinismo si è salvato? Che grazie al cinismo ha trovato una soluzione al suo non riuscire ad amare?
    Dovrebbe dire che si è creato un mondo parallelo privo di problemi per non soffrire e non dover combattere con la realtà?
    Dovrebbe dire che ora sta cercando di scrollarsi di dosso il cinismo rimasto e tornare a vivere e che le loro offese non lo aiutano affatto?
    Cosa dovrebbe dire? Lui non vuole dirlo.
    Lui non vuole scoprirsi, non vuol farsi vedere per il cumulo di debolezze che ha...

    Lui ha un solo obiettivo.
    Lui ha un solo obiettivo.
    Lui ha un solo obiettivo.

    Non interessa il resto, lui vuole Amore... e che amore sia.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Leandro Mancino
      Stanco, debilitato... Oppresso.
      Non so cosa sia peggio, sentirsi vuoto o sentirsi così come mi sento ora, pieno di cose inutili.

      Senza senso.

      Apri gli occhi e nulla ha un senso...
      Apri gli occhi e credi di essere sbagliato, e vorresti richiuderli...
      ma non ci riesci, oramai i sogni e le illusioni non arrivano.
      E ti ritrovi a duellare nuovamente.

      Tu e la Realtà.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Leandro Mancino
        Ognuno fa le proprie scelte secondo i propri interessi...
        Io voglio una cosa... l'altro no.
        L'altro vuole una cosa, io no.

        È normale... è la vita.

        Nessuno combatte una guerra per gli interessi altrui.
        Nessuno rompe il proprio equilibrio per migliorare quello altrui.

        Forse anche io mi comporterei così... forse.
        Perché a volte io mi perdo nell'amore, e non ne voglio più uscire.
        Perché a volte l'amore può farmi diventare un eroe... e allora non importa quanti nemici io abbia, li batto tutti... e nessuno avrà la vittoria se non me.

        Forse...
        Forse...
        Forse...

        L'importante è fare il possibile, io non posso dire di non averlo fatto.
        L'importante è crederci, ed io ci ho creduto...

        Ho creduto in un mondo diverso, con colori diversi.
        Ho creduto ai sogni...
        Ho creduto di poter vivere di illusioni per poi constatare che queste non fossero tali... erano semplicemente realtà.
        Ho creduto di poter accettare la realtà...
        Ho ceduto di non dover piangere...

        Ho creduto...
        E questo mi basta.

        Ora tocca a me, lasciami star così per un po'... un giorno tornerò e torneremo a sorridere insieme.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Leandro Mancino

          Rime per te, amica mia

          Scusa se non faccio altro che pensarti,
          scusa se non riesco più a parlarti.
          Scusa ancor per quello che ho detto,
          e scusa per quello che ho fatto.

          Scusa, non volevo farti soffrire...
          scusa, volevo solo sapere.
          Scusa se non so cosa provo,
          scusa, io ti chiedo perdono.

          Scusa, io sono geloso,
          scusa ancora, se sono confuso.
          Scusa se fingo di non vederti,
          scusa se ho scritto di non volerti.

          Alcune volte mi chiedo perché tutto questo,
          la vita mi pesta e dona anche il resto.
          Il mio cuore è in tempesta...
          sto male, ma fingo di far festa.

          Sospiro, ti guardo e ti ascolto
          sperando di non essere scorto.
          Forse ti amo, ma non in quel senso...
          forse son cotto, ma ora non penso.

          Ora io scrivo queste due rime,
          la matematica è brutta e un po' mi deprime.
          Sembro un cretino, ma forse mi sfogo...
          spero ti piaccia, non credo sia poco.

          Scusami ancora, giuro è l'ultima volta!
          Spero che un giorno si apra la porta!
          Spero che un giorno tu ancora mi aspetti amica mia...
          voglio solo che non sia una semplice utopia.
          Vota la poesia: Commenta