Poesie di Giorgio Musarella

Nato mercoledì 19 maggio 1965 a Reggio Calabria (Italia)

Scritta da: Giorgio SantyManero

Amore fatale

Un uomo come me
è quanto di più lontano
dal tuo ideale
e conoscermi
ti è stato fatale.
I pensieri a mille
il desiderio per cercarmi
i consigli per scacciarmi.
Baci e carezze
ma i mille pensieri
non ti hanno abbandonato.
Amarmi non puoi
anche se
quando guardi al futuro
pensi solo a noi.
Giorgio Musarella
Composta lunedì 31 agosto 2009
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Giorgio SantyManero

    Il Tuffo

    Profondi luminosi
    gli occhi non mentono mai.
    Ci tradiscono
    e ci salvano
    perché invitano
    quando rifiutiamo.
    Presi da mille dubbi
    procediamo malfermi
    rischiando di cadere
    e di farci male.
    Pensiamo che tutto
    debba essere
    come sempre è stato
    e invece il futuro
    si presta sempre al nuovo.
    Quello che oggi è
    accettato voluto osannato
    solo ieri è stato
    condannato vilipeso disprezzato.
    Tuffarsi nell'amore
    è il solo modo
    di vivere e gioire.
    Giorgio Musarella
    Composta martedì 25 agosto 2009
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Giorgio SantyManero

      La ragnatela

      Stesa lì davanti
      delicata eppure fatale
      invitante per
      gli spauriti viandanti.
      La ragione si fa forza
      per salvare dalla morsa
      ma il cuore catturato
      spinge il malcapitato.
      Eterna lotta
      tra il giusto e lo sbagliato
      ma non si può
      sfuggire al proprio fato.
      Ormai perso
      senza controllo
      va diritto
      verso il suo carnefice.
      Solo un miracolo
      potrà ridargli
      la forza di reagire.
      Ma anche fosse
      che si desti per scappare
      alla fine profonde ferite
      dovranno rimanere.
      È perso chi
      lottando contro l'amore
      pensa di vincere
      con la ragione.
      Giorgio Musarella
      Composta giovedì 13 agosto 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di