Questo sito contribuisce alla audience di

Ricordo

Notte senza sonno
dove il sonno s'è fugato.
Indimenticabile ricordo
s'accende nella mia mente.
Mi aggrappo al mio amore
mai vissuto.
Rileggo queste vecchie righe
sulle pagine ingiallite,
scritte in altre notti senza fine...
Un viso, i suoi occhi... un nome...
Quella che è riuscita a rubarmi il cuore,
strappato senza chiedermi il permesso.
Me la trovo d'avanti come quella notte d'agosto
con la luna bruna...
è stato un amore del passato,
un amore spezzato e mai sepolto.
Composta venerdì 5 febbraio 2010
Vota la poesia: Commenta