Scritta da: Cleonice Parisi

Poeta

Che sia il prossimo a decretar,
chi era o meno da incensar,
chi "scrive" non stia ad esaltar,
quel che solo il senno di poi potrà innalzar.

Quando la notorietà
alla penna giungerà,
chi "scrive" la Vita onorerà,
il prima sarà solo velleità.

Autori lo son tutti,
ma nel fregiarsi antitempo di costrutti,
non vuol dire averne raccolto i frutti.

Dottore è chi in tal senso ha studiato
e che legittimamente si sarà laureato,
ma per il "Poeta" la Laurea ad Honorem
è Post Mortem,
non si schiudono in anticipo queste porte.
Cleonice Parisi
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cleonice Parisi

    Il gioco delle parti

    Ti prendo,
    e tu crederai di avermi presa,
    fintamente mi arrendo,
    e tu fintamente mi catturerai,
    te lo faccio credere,
    e poi ti faccio ricredere,
    mi concedo,
    e poi non cedo,
    mi lascio andare,
    e tu mi verrai a catturare,
    fingo di scappare,
    e mi verrai a cercare,
    mi divincolo,
    ma non mi svincolo,
    mi trattieni,
    mi freni,
    mi incateni,
    e con passione mi avveleni
    io preda e tu cacciatore,
    io la paziente e tu il mio dottore,
    è il gioco delle parti,
    una delle arti,
    che si ripete spesso,
    nella vita come nel sesso.
    Cleonice Parisi
    Vota la poesia: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di