Poesie di Ciro Del Sorbo

Fotografo, nato mercoledì 25 marzo 1987 a gragnano (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: mcfreud

Il fragile dell'animo

Si sono strappate parole d'amore che erano vive in me.
Tutto brusco mentre stringevano la paura, di più, e ancora di più, allontanate
volate via negli spazi liberi che il paradiso conserva.
Per l'amore nato e mai pronunciato, in esilio a far compagnia ad un Dio
che con esse vive e sorride per gli inganni che l'uomo stesso di crea.
Ciro Del Sorbo
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: mcfreud

    Il conflitto della ragione

    Peso indelebile di quel che e transitato dai miei occhi
    fiumi di pura e soffice lacrima versata per i tuoi di occhi
    per non essere inetto batto i miei bottoni scrivendo quel che e successo nella mia anima
    per non sentirmi distante o in conflitto con la tua di anima
    sentendomi esaurito continuo a scavarmi dentro
    e percepisco quello che tu hai e disegnato dentro
    unico metodo che conosco per farmi amare
    dirti così quel che sei cercando di farmi amare
    immenso risiedente in me disegnato all'improvviso senza accorgermene...
    speranza di un essere per cui essere.
    Ciro Del Sorbo
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: mcfreud

      Perduto

      Solo voglia di scrivere
      metodo migliore per far compagnia al mio essere
      unico luogo per continuare a vivere
      con il cuore debole
      per quel che è successo con le nostre parole
      opaco è il mondo intorno
      mentre attendo il tuo ritorno
      ridicolo il mio animo
      lo sento come un povero
      indebolito dal suo pensiero
      fortezza debole solo perché
      per me sei tutto quel che c'è
      semplicemente tutto quel che c'è.
      Ciro Del Sorbo
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: mcfreud

        uniti respiri

        Dolci lineamenti del suo viso
        illuminano il rinascere del mio sorriso
        le parole sussurate nella sua bocca
        sono petali di nuvole che formano la nostra rosa
        dolcezza assoluta l'unione dei nostri respiri
        vortici ciclici che c'attraversano unendo i nostri sospiri
        attimi di eterno paradiso
        dove anche gli errori donano la calma sul nostro viso
        trasformandoci
        così i pianti sono infranti
        non c'è posto per l'acqua vicino al nostro fuoco
        e riscaldati
        gli animi calmi
        amano anche i fastidi sussurrati se si è vicini
        e come il ghiaccio scompare al sole
        se siamo giunti
        scompare il mondo pensando solo al nostro amore...
        Ciro Del Sorbo
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di