Poesie di Antonino Gatto

Libero professionista, nato martedì 16 maggio 1972 a Barcellona Pozzo di Gotto (ME) (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi, in Umorismo, in Racconti, in Frasi per ogni occasione, in Proverbi e in Diario.

Scritta da: Antonino Gatto

Di amante l'amore e Diamante l'amare

Di amante l'amore,
non potrà mai fiorire,
se si nutre di pianto
è destinato a perire,
dura un attimo appena
per svanire in giornata
come in mezzo al deserto
un po' di sabbia bagnata.

Diamante l'amare,
è destinato a sbocciare,
confidando nel tempo
come il wisky sa fare,
fu così che attirato
dal tuo forte bagliore,
ti ho voluta al mio fianco
senza troppo timore.

Hai forgiato i miei occhi
dei tuoi tanti sorrisi
hai saputo scavare
il mio lato migliore,
mi hai donato la luce
che ora splende soltanto
per vederti gioire
invecchiandomi accanto!
Antonino Gatto
Composta martedì 8 gennaio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Antonino Gatto

    L'abuso

    Quante volte ho incontrato l'abuso
    Di ego sobrio, dall'alluce al muso?

    Quant'altre ho visto il bene tremare
    Mentre il mal, era pronto a sparare?

    Com'è cieca e senz'alcuna vergogna,
    La condanna che conduce alla gogna.

    Che Dio salvi dall'abuso le genti,
    Arrestando del veleno il respiro,
    Rimettendo ogni debito in tasca,
    A chi ha tolto senza giusto motivo!
    Antonino Gatto
    Composta giovedì 6 dicembre 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Antonino Gatto

      L'Amore germoglia

      Com'è bella la vita,
      quando l'orizzonte del mare
      ti fa dimenticare ciò che hai alle spalle.
      Com'è bella la vita,
      quando gli occhi di un figlio ti sorridono di gioia,
      ed il mondo non ti fa più paura.
      Com'è bella la vita,
      quando un cucciolo segue il suo clochard,
      felice di donargli la vita in cambio di un solo tozzo di pane.
      Com'è bella la vita,
      quando l'amore cha hai donato,
      germoglia!
      Antonino Gatto
      Composta giovedì 30 agosto 2012
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Antonino Gatto

        Tormenta d' amore

        Piccola fiamma che mi ardi nel cuore
        Ti nutri di sguardi, e hai sete d'amore
        Vorresti bruciarmi col tuo caldo appetito
        E i miei occhi infedeli han già colto il tuo invito.
        La ragione m'invita a lasciarti svanire,
        Cancellarti dal sogno, e non farmi dormire.
        Ma non può più contare su quest'uomo fedele.
        Che ogni dì all'imbrunire, ti offre ancora da bere.
        Antonino Gatto
        Composta domenica 13 maggio 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di