Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: Anna De Santis

E di te...

Quante cose mi dicevano di te
che non volevo sentire
più ti conoscevo e non potevo dire
quello che mi raccontavano non eri tu
più tardi l'ho capito
non trovavi il posto, ed era un divenire
poi ti sei fermato un giorno
mi ricordo un giorno d'aprile
sopra le mie mani, sopra le mie labbra
non abbiamo più parlato
è bastato un gesto, una carezza
e ti sei arreso
di te ora dicono che hai dato e hai preso
ma non ti hanno mai amato, né capito.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Anna De Santis

    Per te

    Avvicina la tua bocca, non farmi parlare
    prima che possa con una parola farti male
    dentro vive la mia rabbia
    ma convincimi ancora se puoi
    calma la mia collera fammi vivere ora
    non lasciare che esploda...
    Per te ogni parola è niente
    ogni cosa si cancella
    ma io rimango marchiata da segni indelebili
    che bruciano sulla pelle
    mi ricordo tutto e sai che fa male
    ogni tua carezza mi riporta una frase e momenti da dimenticare
    ora lasciarmi andare sarà difficile senza pensare
    tu solo sai come fare, allontana da me con dolcezza
    tutto quello che mi dà dolore e dammi la certezza
    stare con te senza problemi per poterti amare.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Anna De Santis

      inganni

      Ancora ora dopo tanti anni
      neve
      scende leggera a coprire inganni
      quelli che dalla vita abbiamo voluto
      fortemente vissuti e sempre nascosti e taciuti
      senza dare nessun dolore a chi non meritava
      prendendo tutto quello che di meglio ci dava...
      Neve
      che come sui ghiacciai perenni non scioglie
      scelto per appagare le mie voglie
      fai tremare i miei rami e scuoti le mie foglie
      e son passati tanti inverni come questo
      ed ogni volta ti desidero ancora e resto
      legata a te come un torrente in piena
      che viene giù con forza scivolando sulla tua pelle
      Neve
      che mi riempie il letto e fa più grande la passione
      che mi toglie il respiro, ogni vergogna e la ragione
      resisto anche se non abbiamo modo di restare
      come vorremmo e continuare
      ma forse il tempo di ghiacciare e sciogliere è un piacere
      che pochi sanno cogliere e sapere
      Neve
      che pur brivido è cadere e rimanere
      tra le tue braccia che con il tempo continuano a tenere
      e vivo il poco tempo concesso senza pensare... ti desidero continuamente.... adesso.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Anna De Santis

        Tu

        Un altro Natale, un altro anno
        ed ancora un sogno quello di poterti avere qui
        vicino al camino
        semplicemente per guardarti
        per spiare i tuoi gesti
        e mi manca il quotidiano
        non ti potrò mai avere....
        solo pochi momenti per noi, devo immaginare tutto
        ma non mi dai tempo e non riesco a pensare
        la tua bocca sulla mia non mi fa parlare
        vorrei poterti dire che mi manchi
        ma le tue mani sui miei fianchi
        e le mie, cercano sulla pelle il calore
        e l'abbraccio di un attimo
        mi riempie tutto il giorno e il cuore.
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Anna De Santis

          A te Antonio

          La tua anima è stata lacerata come non mai da chi ti aspettavi amore
          il tuo cuore strappato in tutte le sue parti non conosce pace
          il mondo e tutti non ti vedono il vero e quello che hai dentro
          e la rabbia esplode e ti dà tormento
          la vita forse giudicata ingiusta ma quanto resta dentro da questo grande dolore
          quanta emozione riesci a controllare e non vuoi pensare
          ma ti arricchisce ogni spina anche se provoca ferita
          anche se grondi sangue da tutta la tua pelle
          e l'umiliazione affonda la sua lama per quanto il sole t'ama ma con il suo calore rimane un ghiaccio
          e non riesce a scaldare
          ma tu hai il fuoco dentro che riuscirà a scalfire la tua corazza di tristezza che ti sei costruito
          e la finta indifferenza con cui resisti
          ma verrà anche per te un tempo dove avrai un sereno appagamento
          il vento spazzerà da quel cielo grigio che ti accompagna sempre le nuvole che piangeranno con te
          è giusto che anche tu e sai che ti capisco
          un giorno dove vedrai sulla tua vita finalmente un raggio... percorri nel giusto la tua stada e segui la luce con coraggio.
          Vota la poesia: Commenta