Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA
Quel volto stanco
in quella bella chioma bianca
Quelle gambe doloranti
di un omone che un tempo
sollevava il mondo,
Il cuore che si beffa di te
con i suoi capricci.
Un brivido mi sale su per le spalle,
il pensiero di poterti perdere
mi annebbia la vista;
mi rivedo piccina
quando bastavano
le tue mani grandi
a donarmi coraggio
Adesso mentre ti guardo
so solo dirti
"grazie papà per quel sorriso
che non ti lascia mai"
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: ODIOSA
    Portami sui petali di un fiore
    come una coccinella
    che ti colora l'aurora

    portami nel tuo cielo stellato
    come la cometa
    che ti indica la meta

    portami nei tuoi giorni freddi
    come un raggio
    che ti dona il coraggio

    portami nelle tue notti calde
    come un sogno
    di cui senti il bisogno

    portami in un angolo
    del tuo cuore
    conservando il mio amore.
    Composta martedì 9 febbraio 2010
    Vota la frase: Commenta