Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Baluardo di Tindara Cannistrà

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

44
postato da , il
ragazzi per favore lasciatemi stare.sono relegato davanti al pc e nn posso fare a meno di rispondere alle vostre domande così intelligenti.a proposito il massimo per un idraulico?avere un figlio che non capisce un tubo. e poi maestro dei cessi, bidè si può scrivere anche così.cmq kisenefrega. prometeo e coccinella amabili poetesse, se voi ritenete poeta leopardi, vecchioni, euripide e la razza umana siete messi bene. le vostre poesie io le ritenevo tali e le scrivevo quando mi puzzava l'alito di latte materno.adesso mi puzza di altre cose ahimè. a proposito:il massimo per un medico?laurearsi in medicina e non andare in africa o nei posti dove la miseria domina ma crogolarsi nei siti internet a scrivere banalità a go go.il massimo per un poeta?definirsi tale e partecipare a tutti i concorsi che il ministro bondi indice ogni natale.Auguri a tutti voi.
43
postato da , il
Io sono veramente curiosa ed ansiosa di leggere qualcosa di  scritto da "Ragazzo"!!!! Forse ci siamo tutti sbagliati e lui è Leopardi redivivo!!!!!
Scusa l'ironia (garbata spero!)... Io vorrei qui esprimere il mio parere specificando che è solo il mio parere. Credo che la definizione di poesia sia la più ampia possibile: è poesia e lirica quella dei poeti greci e latini, è poesia superba quella dei nostri classici italiani che non per nulla hanno fatto la storia della nostra letteratura e della nostra cultura italiana. E' poesia quella bellissima e suggestiva dei poeti maledetti e quella meravigliosa del Romanticismo. E' poesia quella ermetica, quella del Novecento. E' poesia quella dei grandi contemporanei. Ma è poesia anche una bella canzone di Vecchioni, è poesia anche una frase o un componimento di un anonimo o di ragazzo o di una ragazza che esprime attraverso le parole un sentimento universale come il dolore, l'amore, la gioia, l'amarezza, la delusione o la paura... perchè i sentimenti che muovono le intenzioni poetiche sono i medesimi oggi come mille anni fa. cambia ovviamento il modo di esprimerlo, la struttura, lo stile... ma del resto quanto è cambiata la musica nel corso dei secoli! Ci mancherebbe che oggi ci mettessimo tutti a suonare la musica medievale! Certo ci sono componimenti meglio o peggio riusciti anche nella stessa produzione dei grandi... ma generalmente i componimenti e le opere meno apprezzate sono anche quelle meno capibili, meno immediate, quelle che richidono uno sforzo interpretativo maggiore. Solo attraverso la disponibilità del lettore ad immedesimarsi, a lasciarsi coninvolgere emotivamente da uno scritto si può giungera alla piena e totale comprensione di uno scritto, a prescindere dal suo valore intrinseco (persini la Medea di Euripide sembrerebbe una soap opera se non ci si spogliasse dei nostri abiti e non ci si calasse nella realtà del tempo per cogliere il dramma universale... il dolore, il tradimento, la vendetta... temi universali appunto!!!).
42
postato da , il
Grande Yeratel nel tuo ultimo commento spero di aggiungere qualcosa di significativo:

Allora Ragazzo o scusa ragazzo minuscolo (appunto), il problema sta proprio nel tuo modo di sentire poesia, forse il problema e proprio che non senti nulla, se poi sei capace di entrare a "gamba tesa" nella discussione ed è quello l'unico modo con cui sai portare in ballo una critica, si vede che di commenti e critiche ne sai poco, credo tu ne sappia ancor meno di poesia, io non mi ritengo un poeta scrivo solo per me, non critico tutto ciò che leggo qui, ma piuttosto cerco di "ascoltare", si hai capito bene "ascoltare" ciò che ascoltano gli altri, è questo quello che ti divide da chi legge e scrive in questo sito, la non capacita di ascoltare, forse il fatto di dire tre volte di non voler più scrivere commenti significa che non sai nemmeno ascoltare te stesso, poesia non è solo la bella rima baciata poesia è altro, quell'altro di cui parli tu forse è qualcosa di troppo noto, ne sono piene le strade, forse di quel tuo paese di 190 abitanti, credo poi che commentare significhi esprimere il proprio parere, che non sempre deve ferire chi legge, soprattutto se deve essere investita tutta la community, qui non leggiamo e scriviamo poesie per farci i complimenti come pensi tu o perché la poesia "è bella", ma scriviamo e leggiamo di poesia, perché siamo membri della razza umana e la razza umana è piena di passione (L'attimo fuggente, vedi questo film se hai tempo)

Odiosa ***** per te
41
postato da , il
Grande yeratel
40
postato da , il
ah ah ah  forte yera....adesso manca Flavia

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati