Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: ODIOSA
Da bambina mi chiedevo spesso cosa ci fosse al di là del mare mi mettevo alla finestra e per ore ed ore con un occhio chiuso e l'altro aperto osservavo la linea dell'orizzonte cercando di carpire quell'angolino, quella porta che mi portasse oltre. Da adolescente vivevo le mie giornate sulla spiaggia chiudevo gli occhi e sognavo. Sognavo quel confine, sentivo la forza dell'amore che stava lì dietro quella porta ed io non trovavo la chiave. Adesso, osservo ancora il mare lo sguardo si perde oltre l'infinito e so che non c'è niente al di là del mare.
Vota la frase: Commenta