Frasi di Stephen King

Scrittore e sceneggiatore, nato domenica 21 settembre 1947 a Portland, Maine (Stati Uniti d'America)
Questo autore lo trovi anche in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Credo ci fosse un motivo per cui nell'anno di Gates Falls del 1966 fui eletto Clown del corso. Sbattei i tacchi ed eseguii un discreto saluto in stile inglese, di quelli con il palmo della mano totalmente rovesciato in avanti. "Signorsì, signore! " esclamai. Ci furono una risata nervosa da parte degli spettatori, un verso gruttuale di Ronnie, un sogghigno da parte di Skip. Quest'ultimo guardò Dearie stringendosi nelle spalle, inarcando le sopracciglia e aprendo le braccia. Vedi come va a finire, diceva il suo gesto. Comportati da coglione e da coglione ti tratteranno. Nell'eloquenza, ritengo, la perfezione si raggiunge quasi sempre senza parole.
Dearie guardò Skip, anche lui senza parole. Poi guardò me. Sul suo viso non c'era espressione, era quasi il volto di un cadavere, ma io rimpiansi di non aver una volta tanto tenuto per me la smargiassata. Il guaio è, per lo smargiasso nato, che nove volte su dieci il suo impulso ha già trovato sfogo prima che il cervello abbia avuto il tempo naturale anche solo di cominciare ad interporsi. Scommetto che ai tempi dell'altro ieri, quando erano intrepidi i cavalieri, più di un giullare di corte fosse finito appeso per le palle. Non è cosa che si legga in Mort d'Arthur, ma sono convinto che sia vero: vedi se ti fa ridere questa, pagliaccio del cazzo. In tutti i casi sapevo di essermi appena fatto un nemico.
Stephen King
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di