Scritta da: Silvia Cortellini
Dov'eri tu, dolce sogno rincorso in tutte le mie notti insonni, invano ho cercato il tuo volto e venerato la tua anima contemplando la tua immagine e il tuo ego, adulando le tue virtù e le tue ambizioni... tu, riflesso e figura innominata di ogni mio desiderio e speranza da sempre celata, ora hai un volto e ti posso guardare, tu creatura divina ora hai un cuore e ti posso amare...
Silvia Cortellini
Composta mercoledì 14 maggio 2008
Vota la frase: Commenta
    Questo sito contribuisce alla audience di