Questo sito contribuisce alla audience di

Frasi di Salvatore Riggio

Studente, nato mercoledì 1 febbraio 1989 a Grevenbroich (Germania)
Questo autore lo trovi anche in Poesie, in Umorismo, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Salvatore Riggio
La felicità, la gioia e l'allegria sono molto più insensibili in confronto alla tristezza, al dolore e alla sofferenza.
Tendiamo a sentire più l'agonia dei secondi in confronto al benessere dei primi; come se quest'ultimi fossero tenue nebbia al mattino che si dissolvono in pochi attimi.
La felicità, la gioia e l'allegria sono come tratteggiati sulla sabbia mentre la tristezza, il dolore e la sofferenza vengono scolpite nella roccia. Tendiamo ricordare più i secondi che i primi; come se per quest'ultimi soffrissimo d'una sorta d'amnesia, slavate via dalla sabbia al passaggio della schiuma, dalle onde del tempo e dal continuo suo peregrinare. Mentre i secondi son come sassi lanciati al cuore e si depongono sull'anima appesantendola ogniqualvolta il loro ricordo torna a farci visita, visita poco gradita.
Composta giovedì 29 luglio 2010
Vota la frase: Commenta