L'aveva vista così centinaia di volte la mattina. Stava dormendo, i capelli sparsi nel cuscino... ma stranamente teneva le braccia lungo il corpo. Dritte, come se fossero state sistemate in quella posizione da qualcuno che non la conosceva.
Provò un nodo in gola mentre il suo campo visivo diventava come un tunnel, tutto nero a parte lei. Finalmente era tornato da Lexie, ma non sopportava di vederla in quel modo. Aveva 32 anni. Era sana, robusta, una combattente. Lo amava. Era la sua vita.
Ma quelle braccia erano innaturali, avrebbero dovuto essere piegate, una mano sopra alla testa e l'altra sull'addome... gli mancò il respiro. Sua moglie se n'era andata... Sua moglie.
Nicholas Sparks
Composta venerdì 26 dicembre 2014
Vota la frase: Commenta
    La mattina il mio primo pensiero al risveglio sei tu, come sempre. Spesso mi giro verso di te e ti guardo, vedo i tuoi capelli sparsi sul cuscino, il tuo braccio gettato sopra la testa, il lieve movimento del tuo petto. A volte, mentre dormi, mi avvicino nella speranza che tu mi faccia entrare nei tuoi sogni, perché per tutto il tempo del nostro matrimonio, tu sei stata il mio sogno.
    Nicholas Sparks
    Composta giovedì 18 settembre 2014
    Vota la frase: Commenta