Aforismi di Nathaniel Hawthorne

Scrittore, nato mercoledì 4 luglio 1804 a Salem, Massachusetts (Stati Uniti d'America), morto giovedì 19 maggio 1864 a Plymouth, New Hampshire (Stati Uniti d'America)

Scritta da: Marianna Mansueto
- Mai dici? - ribattè lui, con un sorriso di oscura e fidente intelligenza. - Non sapere mai chi è! Credimi, Hester, sono poche le cose - sia nel mondo esterno sia a una certa profondità, nell'invisibile sfera del pensiero, - poche le cose nascoste a chi si dedica seriamente e senza riserve alla soluzione di un mistero. Tu potrai celare il tuo segreto alla moltitudine curiosa. Lo potrai occultare anche ai ministri e ai magistrati, proprio come oggi quando hanno cercato di estorcerti dal cuore quel nome per darti un compagno sul tuo piedistallo. Ma, quanto a me, approdo all'indagine con sensi diversi dai loro. Cercherò quest'uomo come ho cercato la verità nei libri, come ho cercato l'oro nell'alchimia. Un istinto me lo rivelerà. Lo vedrò tremare. Io stesso mi sentirò rabbrividire, all'improvviso e inaspettatamente. Presto o tardi quell'uomo sarà mio!
Nathaniel Hawthorne
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Marianna Mansueto
    Pareva non esserci più niente sul volto di Hester per attrarre Amore; niente nelle forme di Hester, pur maestose e scultoree, che potesse indurre Passione a sognarne gli abbracci; niente sul petto di Hester che potesse farne il cuscino mai più il cuscino dell'Affetto. L'avevano abbandonata gli attributi essenziali a farla restare donna. È spesso questo il fato e tale l'austera evoluzione del carattere e della persona femminile quando essa ha incontrato e vissuto un'esperienza particolarmente dura. Se è tutta tenerezza, muore. Se sopravvive, la tenerezza le sarà strappata, oppure - e il risultato non cambia - resterà sepolta così profondamente nel suo cuore, che mai più apparirà.
    Nathaniel Hawthorne
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di