Frasi di J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)

Scrittore, filologo, glottoteta e linguista, nato domenica 3 gennaio 1892 a Bloemfontein (Sudafrica), morto domenica 2 settembre 1973 a Bournemouth (Regno Unito)
Questo autore lo trovi anche in Indovinelli, in Poesie e in Racconti.

Scritta da: Clocci
Esile più di un salice! Più limpida dell'acqua! Più brillante di un lume!
O giunco chinato sul lago! O dolce Figlia del Fiume!
Tu sei estate e primavera, e poi nuovamente estate!
Tu delle fronde le risa, e brezza sulle cascate!
J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Clocci
    Addio a voi, mio atrio e mio caro braciere,
    Il vento può soffiare e la pioggia cadere
    Ma prima della rugiada, che l'alba fresca bagna,
    Noi marcerem pei boschi e sull'alta montagna.

    A Gran Burrone, ove sono gli Elfi intenti all'opre,
    In radure che un fine velo di nebbia ricopre,
    Arriverem attraverso lande deserte e brughiere,
    E da lì poi dove andrem, nessuno può sapere.

    Davanti a noi i nemici e dietro lo spavento,
    Il nostro letto sarà sotto il cielo e nel vento,
    Fino al gioro in cui con la stanchezza in volto,
    Il viaggio sarà finito, e il compito svolto.

    Dobbiamo andare! Dobbiamo andare!
    Prima che l'alba incominci a spuntare!
    J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Clocci
      O voi che entrate nel paese oscuro,
      Non disperate! Benché d'aspetto a volte cupo e duro,
      Ogni bosco finisce,
      Ed il sole apparisce:
      Il sole dell'alba, il sole del vespro,
      Il giorno che nasce e che muore grandioso,
      Poiché il bosco svanisce a ovest o a est...
      J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: Clocci
        O! O! O! Ho bisogno del nettare dal bel colore
        Per guarire il mio cuore e annegare il mio dolore.
        La pioggia può cadere e il vento soffiare,
        È lunghissima la strada che mi resta da fare,
        Ma sotto un grande albero io mi riposerò
        E le nuvole veloci passare guarderò.
        J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)
        Vota la frase: Commenta
          Scritta da: Clocci
          Canta! Perché il bagno sul finir del giorno
          Sai che laverà via il fango più immondo!
          Pazzo è colui che si rifiuta di cantare;
          Dell'Acqua Calda non vi è piacer più salutare!

          Dolce è della pioggia che cade intorno il suono,
          E del ruscel che scorre dal colle al pianoro;
          Ma meglio della pioggia e dell'impetuoso torrente,
          È l'Acqua Calda di un fango fumante e bollente.

          D'acqua fredda il bisogno noi risentiamo a volte
          Per cavare la sete e procurar sollievo;
          Ma in questi casi è meglio di Birra una botte
          E giù per la tua schiena Acqua Calda a dirotto.

          Bello è veder l'acqua zampillare
          E da una fonte limpida al sole scintillare,
          ma suono di fontana non sarà mai sì piacevole
          Come dello sguazzar nell'Acqua Calda il rumor allettevole!
          J.R.R. Tolkien (John Ronald Reuel Tolkien)
          Vota la frase: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di