Questo sito contribuisce alla audience di

Scritta da: G. Venturini
Una virgola, sono solo una virgola che cade addosso a una parola stonata. Tra le pieghe delle parole si celano mari di incertezze, di in - verità, e la matassa non si sbroglia, non s'arriva al sunto delle cose. Non è nel domani, ma nel qui e ora che si vive la vita, perché i secoli passano e noi moriamo, ogni notte, noi moriamo.
Composta venerdì 1 luglio 2016
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: G. Venturini
    Imperversa la burrasca nel mio oceano. Venti di tempesta imperano in ogni dove. La luna raddoppia le sue maree oggi ed io sono una delle sue figlie di luce, sento pesante il passo lento di un tempo che non m'appartiene. Chi sono? Forse il riflesso cinereo del raggio di una stella morta? Vado a ritroso tra gli anfratti del cuore, tra i cunicoli dell'anima e non mi trovo.
    Composta venerdì 1 luglio 2016
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: G. Venturini
      Stavano in fila azzittiti tutti silenzi, persi nei loro cieli. Sconfinatezze allo stato zero li tenevano uniti, aggregati, nell'aria alcun echeggio di parole. Tremavano al suono di un'emozione ed il rimbombo era assordante. Una virgola tra un pensiero diede luce a una speranza, era solo il riflesso di un cuore.
      Composta venerdì 1 luglio 2016
      Vota la frase: Commenta
        Scritta da: G. Venturini
        Particolari di giorni uggiosi e di pioggia in fondo al cuore, nelle profondità della mente.
        Nell'umanità pulsa la vita, la ragione brucia pensieri, assurdi bisogni d'esistenza.
        Corpo ed anima, amore, dolore e follia per esistere.
        Segmenti di giorni spezzati da sbagliate luci di confusioni...
        ma la ricerca ed il piacere dell'essenza,
        è nell'unicità di precisi particolari.
        Composta giovedì 10 dicembre 2009
        Vota la frase: Commenta