Scritta da: Carlotta B.
Se io sono un barbone ma mi sento un re, sono felice.
Se sono un re ma mi sento un fallito, sono infelice.
L'autoimmagine, per dirla in modo scientifico, è il risultato della sedimentazione nella memoria dei giudizi su noi stessi e delle immagini, cioè dei modelli, con i quali ci identifichiamo.
La memoria è ciò che chiamiamo inconscio.
È quindi nell'inconscio, che si forma la nostra autoimmagine.
Ecco perché normalmente non ne siamo coscienti.
Ma così come essa si forma a nostra insaputa, così essa si può formare in seguito a un nostro intervento cosciente e intenzionale.
Noi possiamo cioè determinare la nostra autoimmagine.
Vota la frase: Commenta
    Scritta da: Carlotta B.
    Tu sei bella, qualunque sia il tuo stato, se ti credi e ti senti bella. Se fai di tutto per diventarlo lavorando sul tuo corpo invece che sulla tua mente, non soltanto stai andando per la strada sbagliata ma soprattutto rendi evidente a te stessa che sei convinta di non essere bella. E se non sei bella per te non sei bella nemmeno per gli altri.
    Vota la frase: Commenta
      Scritta da: Carlotta B.
      Perché il vero amore è quello della madre, più ancora che quello del padre.
      La madre che accetta incondizionatamente il proprio figlio.
      Anche quando è un delinquente.
      O un deficiente.
      O un disgraziato.
      Questo è amore.
      L'accettazione incondizionata e assoluta dell'altro.
      Il donarsi all'altro.
      Il desiderio della sua felicità.
      Che diventa anche la nostra.
      Questo, è l'amore.
      Nient'altro lo è.
      Tutti gli altri sono amori finti.
      Come l'innamoramento.
      Che non vuole la felicità dell'altro ma la propria.
      Che me ne frega se l'altro soffre a starmi vicino?
      Per me l'importante è che ci stia.
      Vota la frase: Commenta
        Questo sito contribuisce alla audience di