Aforismi di Arthur Conan Doyle

Scrittore scozzese, nato domenica 22 maggio 1859 a Edimburgo (Regno Unito), morto lunedì 7 luglio 1930 a Crowborough (Regno Unito)
Questo autore lo trovi anche in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Marianna Mansueto
Non fu però il padre ad accorgersi per primo che la bambina si era trasformata in donna. Raramente accade. Quel mutamento misterioso è troppo sottile e troppo graduale per poterlo misurare in base alle date. E la fanciulla stessa lo ignora più di chiunque altro, fino a quando un'intonazione di voce o il tocco di una mano le fanno balzare il cuore in petto e capisce, con un misto di orgoglio e di timore, che una nuova, più ampia natura si è risvegliata in lei. Pochi dimenticano quel giorno, o non rammentano il banale incidente che annunciava l'alba di una nuova vita.
Arthur Conan Doyle
Vota la frase: Commenta
    "Senta, Watson" mi sussurrò "avrebbe paura di dormire nella stessa stanza con un pazzo, con un uomo che soffre di rammollimento cerebrale, con un idiota la cui mente ha perduto ogni energia?"
    "Nemmeno per sogno" risposi sbalordito.
    "Ah, meno male!" Disse, e per quella notte non fu possibile cavargli altro.
    Arthur Conan Doyle
    Vota la frase: Commenta
      Questo sito contribuisce alla audience di