Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Cuore nudo.

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi.

Scritta da: Cuore nudo.
Ma amare fa rima con dare.
Amare vuol dire mostrare.
Amare, verbo mai egoista,
perché, perché volerlo usare
se onor non gli si sa dare?
Dite del desiderio,
parlate della passione,
ma per favore, basta confusione.
Amare, è un verbo di eterno piacere
concesso all'anima per divino volere.
Così forte, e così fragile.
Non ne sopporto l'uso facile.
Andate ad abbaiare lontano,
voi anime ignoranti,
cani randagi d'emozioni
che lo rendete così profano.
Sull'amore, e dell'amore
la pelle si sfiora,
e il difetto s'adora.
Melodia armonica e gentile
dei suoi palpiti si suona.
Amore è sussurro costante,
presenza incessante.
Quando due bocche
l'amante e l'amata,
fan dell'altro sospiro
il loro unico respiro.
Composta giovedì 23 maggio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cuore nudo.
    Chiudi gli occhi,
    non pensare.
    Lascia al tempo il suo operare.
    Il tuo spirito un po' errante
    ha bisogno di una costante.
    La costante è ciò in cui credi,
    grazie a quella resti in piedi.
    Tutto il resto è un foglio bianco,
    ce l'hai sempre lì al tuo fianco.
    Fai attenzione a cosa scrivi,
    a cosa senti, a cosa vivi.
    Non lasciarti mai dettare,
    ma sii tu ad inventare!
    Con la penna del tuo cuore,
    lascia fuori ogni rancore.
    Di chi vuole farti male,
    non penarti, non parlare.
    Scrivi solo della forza
    con cui forgi la tua scorza.
    Scrivi solo della speranza
    di preservare la tua costanza.
    Scrivi bene, scrivi tanto
    senza avere mai rimpianto.
    Tienti stretta la verità,
    che col tempo trionferà!
    Tutto il resto non ha importanza,
    conta solo la tua perseveranza.
    Del coraggio segui la via,
    lascia indietro ogni ipocrisia.
    Composta mercoledì 15 maggio 2013
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cuore nudo.

      Farfalla

      Cosa fai?
      Bambina sciocca,
      svendi l'oro, come fosse comune ferro?
      La senti, nel cuore,
      quella farfalla dalle ali di seta,
      che danza al ritmo della tenerezza,
      sospesa col forte vento dei sentimenti
      sulle migliaia di piccolissimi fiori della tua fragilità,
      come per magia?
      Chi mai potrà coglierla con la giusta delicatezza,
      sfidando quel vento con un vento altrettanto forte,
      senza strapparle le ali,
      senza calpestare quei fiori?
      Un giocoliere artigiano non di giochi di prestigio,
      ma di intenti prestigiosi.
      Fachiro artista di soffi infuocati del cuore,
      pellegrino cacciatore di ali cangianti.
      Lasciala danzare,
      che attenda dunque il suo artista.
      Che attenda quell'unica farfalla,
      che sospinta da un vento straniero
      si ritrovi a voler volare
      al ritmo della tenerezza,
      quella danza, su quei fiori,
      insieme a lei.
      Composta martedì 14 maggio 2013
      Vota la poesia: Commenta