Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da Tanatx

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Racconti e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Tanatx

Tornando verso casa

È tempo di tornare pensai.
Mi incamminai verso il treno.
Salii e presi posto,
poi vidi sedersi accanto a me
una giovane donna.

Chiusi gli occhi per dormire,
ma fui interrotto dalla telefonata
della vicina
parlava di amore, di ricordi,
di tempo trascorso insieme,
di momenti unici.

Mentre lo faceva, lei sorrideva,
sentivo la tristezza del distacco
e la gioia del ricordo,
pensai a me e la sentii vicina.
Chissà dove sarebbe arrivato
il loro amore.

Non ci pensai più,
poiché venni travolto
dal pensiero di noi due ora lontani,
ma mi sorpresi quando sulle mie
labbra si accennò un sorriso.
Composta mercoledì 21 dicembre 2016
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Tanatx

    Sarò così

    Trarrò dal vento la forza
    e dalle onde la passione.

    Del canto di un fringuello
    prenderò la gioia,
    dai prati i vivaci colori.

    Osserverò le montagne più alte
    per elevarmi a te,
    fluido sarò come l'acqua
    perchè sia adatto.

    Troverò per te magiche parole
    tra i romanzi d'amore e le poesie più rare.

    Verrò a cercarti ovunque tu andrai,
    sarò vento e colore
    tempesta e primavera

    Così sarò per te,
    così mi sentirai nel primo bacio
    che riuscirò a darti.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Tanatx

      Perdonami

      A volte sai, è facile sbagliare,
      confondere il giallo con il sole,
      o anche l'azzurro con il mare

      ma credimi se stavolta te lo dico,
      non so da cosa è uscito quel discorso,
      ma con dolore immane io maledico

      maledico il momento in cui l'ho detto
      senza pensare a te, fragile e sola,
      solo per un dubbio maledetto

      abbi pazienza ti scongiuro ancora,
      non far di me come degli altri hai fatto
      il mio spirito irrequieto senza te scolora

      sii paziente e tornerò un tuo alleato
      fino al mattino, fino alla notte,
      finché il tuo cuore non sarà innamorato.

      Ti amo per quel sorriso
      per quel tuo modo di parlare
      per la tua bocca, per il tuo viso

      son qui disposto a ragionare
      se val la pena o meno di seguire
      ogni tuo giorno da qui all'avvenire.

      Innamorato.
      Composta domenica 3 gennaio 2016
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Tanatx

        Gelosie

        Come sia la sensazione di caduta di una foglia
        ora la provo!
        Quel senso di abbandono miserabile nel vuoto
        ora lo provo!
        Il rassegnato dondolio nell'aria prima del contatto!
        Lo sto provando.

        Che sia per una frase mal riposta
        per un silenzio dovuto e non chiarito
        che sia per un mondo assai lontano
        per la tua voce screziata dalla notte

        ogni parola nasconde un dolore
        mai curato, mai considerato
        sempre taciuto, non manifestato

        voglia la vita considerare il fatto
        che se solo potessi
        cancellerei ogni dubbio
        rinnegherei me stesso
        me ne farei un vanto

        geloso, di cosa, ma geloso
        di non poter vedere
        di non poter parlare
        nessun diritto mi sostiene

        eppure se solo potessi
        mi vestirei di luce
        di calma e di sorrisi
        e verrei a trovarti.
        Composta giovedì 14 gennaio 2016
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Tanatx

          Rivelazioni

          Erano i giorni della crisi,
          nuove pagine della mia vita
          si stavano scrivendo
          sul libro dei ricordi

          l'autunno mite stentava a
          presentar l'inverno
          dal canto mio
          fingevo fosse sempre primavera

          chiusi le immagini
          e mi incamminai nel verbo
          incerto di ottenerne un risultato
          entrai, lessi ed osservai.

          Erano in molti, tutti diversi,
          chi blu, chi nero e chi giallo,
          spesi molto tempo
          dietro a loro

          eppure mi innamorai
          del ricordo dell'amore
          della libera sensazione
          di universo

          ti conobbi lì, seconda a nessuno,
          libera silente e incontrollata
          più giovane di me non solo fuori
          ma l'anima l'aveva il suo perché

          dicemmo molto o molto poco,
          non fu arbitraria la nostra conoscenza
          in fondo ti cercai davvero
          ma appartenevi a un'epoca diversa.
          Composta giovedì 14 gennaio 2016
          Vota la poesia: Commenta