Poesie inserite da Luca Doronzo

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Luca Doronzo

Aggiornarsi

Ritmi speciali ci hanno segnato
nel cammino del piacere inaudito
lasciandoci assaporare i nostri corpi
e rendendoci sazi di voglie.

Nessuna finta emozione vagherà nell'aria.
Nessuna, come non lo è mai stato.
La consapevolezza dell'essere umano
sarà sempre al fianco del proprio corpo.

Solo la paura ci stremerà, come ha già fatto.
Composta mercoledì 28 dicembre 2011
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Luca Doronzo

    Il tempo che rende...

    Partenze e arrivi condizionano la vita,
    attese e saluti le cambiano forma.
    Un giorno non lontano, anche loro,
    le scelte che si fanno, saranno forma.
    Stimoli ed equilibri poco stabili
    cambieranno muta, cambieranno colore
    ma non temere, sappi che,
    presto, ti renderanno migliore.
    Composta lunedì 4 giugno 2012
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Luca Doronzo

      In pieno autunno

      Amo l'autunno.
      Il concetto è chiaro, si esprime con semplicità.
      Amo l'autunno freddo, quell'autunno che senza sciarpa si muore.
      Amo l'autunno, quello di cui si parla solo in autunno.
      Amo l'autunno, quello dei maglioni e degli amici al caldo.
      Amo l'autunno, l'autunno delle cioccolate calde.
      Amo l'autunno quando hai freddo ma puoi ancora fingere di non sentirlo.
      Amo l'autunno, quello caldo degli studenti, quello che ti accende per farsi valere.
      Amo l'autunno, che ti prende e non ti lascia libero.
      Amo l'autunno, che tra un abbraccio ed un altro ti riscalda l'anima.
      Quando sei in autunno, tutto ti sembra morto, ma è vivo dentro,
      e lo senti, dentro.
      Composta mercoledì 19 ottobre 2011
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Luca Doronzo

        Novità affettive

        Piccolo letto, grande sapore.
        Un unico ricordo speciale,
        il poter passare ore e ore con lei.
        La mia mente mi riconduce ad attimi collaterali.
        Nudo, spoglio, mi vesto d'amore.
        Resto a guardare quello che una volta era grigio,
        quello che stava male, su di me.
        Un esplosione di colori mi ha riportato la vita.
        E lo sa, benissimo, che è solo grazie a lei.
        Composta mercoledì 9 novembre 2011
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di