Poesie inserite da Isabella M.

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi e in Racconti.

Scritta da: Isabella M.
Stando li, per un po il mio cuore dimenticò di battere
Le lacrime cadevano pian piano
creando una piccola pioggerella d'estate
Il mio respiro unito al tuo formavano piccole nuvole
che si sarebbero diradate da li a poco
Per un attimo pensai che questa pioggia
avrebbe portato via tutto
Finché tu mi dicesti, "apri gli occhi!"
e la pioggia cesso.
Composta martedì 8 gennaio 2013
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Isabella M.
    Mia dolce e amabile fanciulla
    Tanti sono i dubbi e i tumulti
    del mio giovane sapere
    Tante sono le domande
    che al fine trovo risposta
    ma ancor più tante sono
    le domande al cui risposta
    non trovo.
    Bramo il sapere,
    il quale si è perso ormai negli
    anni orsono
    Quel sapere che ora profuma di fuoco
    le quali ceneri le rive hanno trasportato nelle terre
    in cui ancora alcuna sapienza
    ha messo piede.
    Esigo risposte le cui le
    domande stesse conoscenza
    ne hanno alcuna.
    Gioisco al vedere la bellezza
    di pagine consumate,
    di porte il cui contenuto
    è cosi prezioso e unico eppure
    cosi fragile da lasciarsi
    trasportare nel vento.
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Isabella M.

      Inferno

      Rivoli di rosso scendono giù dal volto
      macchiandomi l’anima che mi porto appresso
      Sento le vene sotto la pelle mutare
      per poi pian piano lasciare
      il mio frivolo corpo senza più alcun calore.
      È forse una mia fantasia?
      Un’ illusione?
      Se cosi fosse potrei rinnegare quel terrore
      che si cela ora negli occhi tuoi,
      quegli occhi che adesso mi guardano pieni di terrore
      vorrei dirti scappa … corri … ma non riesco.
      Sono immerso nel mio egoismo
      che mi fa desiderare
      tenerti appressa a me per l’infinito
      quel infinito che di infinito niente non ha.
      Se potessi ti rinchiuderei per sempre
      e la chiave la porterei con me.
      Cosi che nonostante il sipario
      che abbiamo di fronte avrò sempre
      la chiave della tua vita
      Quella vita che ormai mi è negata
      Perché ormai è in cenere
      che mi sto trasformando
      Per cui ti stringo ancora un po’
      finché non ritornerò
      la dove appartengo
      nella terra più profonda
      giù fino all' inferno.
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Isabella M.
        E ormai a pezzi,
        La cosa più preziosa l'avevo affidata a te,
        quel guscio cosi fragile e cosi prezioso
        te l'avevo affidato ma non l'hai apprezzato, anzi.
        Pieno di crepe me l'hai ridato.
        Adesso che mi stai accanto
        con la faccia in lacrime da me cerchi riparo,
        vorresti riattaccare il puzzle
        ma è troppo tardi ormai,
        si è fermato.
        Vota la poesia: Commenta
          Questo sito contribuisce alla audience di