Scritta da: il barbaro sognante
È un periodo di crisi esistenziale – materiale
Ma il mondo rimane in uno stato demenziale
Così capita sempre più di frequente
Che io sia indifferente a tutto questo niente
Mi sento comunque in dovere di donarti per un istante il mio cuore
Augurandoti un Natale pari alla grandezza dell'Amore.

Non so che anno questo è stato
Ma posso dire che tra lacrime e sorrisi è spirato.
Cosa ci portiamo nel nuovo anno del vecchio appena passato?
Cert, rimpianti, tutti ne abbiamo tanti
Ricordi e pensieri
Oggi come ieri
Piaceri e dolori
Parentesi di rapidi amori
o forse ricominceremo tutto da capo
Fingendo di non averci mai provato.
Senza retorica o qualunquismo auguro un 2010 di rilievo a me, a te ed al mondo intero.
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: il barbaro sognante

    2012

    Ed anche per quest'anno è finita
    Lacrime di gioia o di tristezza infinita?
    Scivolano fino a noi le ceneri del cielo
    In alto le stelle plasmano un arcobaleno.
    Così si finisce per dimenticare l'anno passato
    e l'alba introduce quello appena nato
    già carico di aspettative, sogni e speranze infinite.
    Alle spalle giacciono i ricordi di tanti tramonti andati
    di destini e amori mai del tutto sbocciati
    Ma la natura umana ci obbliga ad andare avanti
    non c'è tempo o spazio per i rimpianti
    Dunque ognuno ricerchi la propria forza di volontà
    per vivere egregiamente l'anno che è già qua.
    Composta sabato 31 dicembre 2011
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: il barbaro sognante

      Pasqua di Liberazione

      In fondo ci sentiamo tutti appesi ad una Croce
      a causa del destino o di una presunta ragione
      Ma si dice esista una speranza per il dolore
      e che l'Uomo lo possa trasformare in amore
      Tutto ciò insegna che la fine apre ad un nuovo inizio
      semplice illusione o un gioco di specchio
      sia come sia
      è giusto onorare questa giornata di Liberazione
      dall'ignoranza e dalla violenza
      dalla morte e dall'oppressione
      dalla vergogna e dal disonore
      ecco a voi la Pasqua del Signore.
      Composta domenica 4 maggio 2008
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: il barbaro sognante

        La mia personale American's Cup

        Barche gettate a mare sotto l'onda dei venti
        Vele come bandiere spezzate
        Si abbandonano alla deriva
        Salutando con danze sfrenate gli spettatori a riva
        Nulla ci vieta di sognare l'orizzonte
        Nulla ci vieta di solcare le acque
        Affondando dolcemente le nostre vite
        O sollevando il destino sopra quella distesa color (di) cielo.
        Composta mercoledì 15 febbraio 2012
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: il barbaro sognante

          Vale la pena di essere vissuti

          Sole ad altezza d'uomo
          Cerca di nascondere la notte al giorno
          Lungo le ombre che distende sulla strada
          Quieto sale il vento
          Tramonta la luce con strisce di nuvole che rigano il cielo
          Quasi fossero rughe di un volto oscurato dalla stanchezza
          La morta stagione avanza
          Col suo cadere di foglie
          Tra stormi gracchianti di corvi
          Che incantano perfino la tristezza del pianto.
          Composta domenica 30 luglio 2006
          Vota la poesia: Commenta
            Questo sito contribuisce alla audience di