Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Mi oppongo! Mi oppongo ad una vita d'inerzia..." di Antonio Pistarà


16
postato da , il
Gentile GaMa,
delle due l’una: o la mia critica è infondata (ed in tal caso saprà certo confutare la mia posizione con valida argomentazione) oppure devo ritenere che lei non abbia colto la palese contraddizione tra, ad esempio, il proclamare ”Mi oppongo ad una vita d’inerzia” e il successivo proposito (ripeto: legga il comm#5) di ”lasciare che il lento rigenerare delle cose pulisca” la nostra putrida società. Detto ciò le faccio rilevare che rigirare a me la domanda è un giochino piuttosto infantile: non sono io che ho scritto la “lista”.
Pur non di meno mi presto volentieri al suo gioco e non volendo deludere le sue aspettative proverò comunque a fornirle la risposta che cerca.
La Lista è bella ma sostanzialmente inutile e tutt’altro che coraggiosa. Quello che vi è elencato comprende un buon 80% dei mali che affliggono il nostro pianeta (mancano solo  la fame nel mondo, l’inquinamento ambientale, le dittature di ogni colore e poco altro). Mi dica: che coraggio ci vuole a dire ciò che è ben evidente agli occhi di tutti? Quali sono gli elementi di novità rispetto a quanto già sappiamo? O forse esiste qualcuno che può negare il degrado raggiunto dalla nostra società? Oppure lei ritiene che alcuni possano obiettare: “No, noi approviamo la mafia e adoriamo l’ipocrisia”? Ma dai! Neppure il mafioso lo esclamerebbe in pubblico! E persino l’ipocrita si oppone con forza all’ipocrisia altrui! E quindi? Di che coraggio stiamo vaneggiando?
Probabilmente le sarà sembrato coraggioso mettere assieme tanti e tali temi in un unico scritto; ma è proprio la quantità enorme delle tematiche toccate, unita all’enorme valore intrinseco di ognuna di esse, che rende fragile e inconsistente l’intera lista: più generico diventa l’argomento, meno specifica ne è la trattazione e meno saranno le proposte formulabili. Il Generale uccide il particolare Lei obietterà: “V’è comunque, nella lista, il proposito alla lotta per il cambiamento!”
Bene! Benissimo! Anzi no. Lotta contro chi? Contro cosa??? Contro tutto e contro tutti? Ma siamo seri! Le sembra forse che un novello Don Chisciotte avrebbe una sia pur piccola speranza di sopraffare gli odierni Mulini a vento? Mi creda sulla parola: Don Chisciotte ha fatto il suo tempo!
Ma è tempo che arrivi concretamente alla mia proposta: svegliamoci!

Indomito Generale Antonio Pistarà,
sono felice di apprendere che il lento rigenerarsi delle cose abbracci un significato più concettuale e ampio che, lo confesso pubblicamente e senza vergogna, continua a restare per me avvolto nella più fitta delle nebbie visto che lei si è ben guardato dal chiarirmene i contorni. Spero non se la sia presa troppo per le mie critiche e confido nella sua magnanimità d’animo allorquando, portata a buon fine la prossima imminente Rivoluzione, dovrà decidere quali e quante teste tagliare.
Hasta La Victoria Siempre!
Amigos…
15
postato da , il
Io nascondo "la mano" ma mostro il corpo e lo metto alla pubblica gogna: se serve a cambiare lo stato delle cose...;)
Quando parlo "del lento rigenerarsi delle cose" abbraccio un significato più concettuale ed ampio che, vedo, non hai colto.
Il mio motto:
<<La rivoluzione NON può aspettare!>>
Adios.
14
postato da , il
Ringrazio per la galanteria, però scusi, mi pare che anche a criticare chi ha il coraggio di fare "liste" e di "lottare"siamo tutti più o meno bravi!
La sua proposta qual è?
13
postato da , il
Opposizione respinta.
Sentiamo un nuovo testo.
12
postato da , il
Gentile GaMa, lasci che la ringrazi anch'io perché il suo commento contiene la parola chiave: lottare, appunto! E lottare, a quel che mi risulta, non significa certo restare immobili e ”lasciare che il lento rigenerare delle cose” ecc. ecc. (vedi comm. #5!).
Ripeto: lista condivisibile, certo!
Ma se dietro all’enfasi di tal bel proclama si nasconde quel malsano desiderio di fatalistica attesa, se il lottatore se ne sta immoto sulla riva del fiume ad attendere che passi il suo stesso cadavere, allora ditemi: di che lotta stiamo parlando?
Lista bellissima, certo! Ma dal dipanarsi dei commenti a me par di vedere un film vecchio e stravisto: quello del tizio che lancia la pietra e nasconde la mano.
A scrivere liste siamo tutti più o bravi.
Ma il coraggio è nel mostrare la mano.

ATTENZIONE: l'autore ha richiesto la moderazione preventiva dei commenti alle proprie opere.
Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti