Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Andrò all'inferno, diritto, senza passare dal..." di Gaetano Toffali


8
postato da , il
Complimenti, Gaetano. Non dubitavo di te: omnia munda mundis.
Nelle aziende moderne c'è una amenità che si chiama "autovalutazione". Della stucchevole serie: "si faccia una domanda e si dia una risposta".
Essendosi anche l'aldilà (si spera) modernizzato, è da presumersi che anche in sede di esame finale viga la medesima regola.
La frase, così come è, esprime dunque un sincero disinteresse al premio (le 20.000 lire che, coi tempi che corrono, saranno almeno 50 euri), ma... manca di "spontaneità".
Dire viceversa: Andrò all'inferno, diritto, senza passare né dal via né dal va', esprimerebbe tutto il senso di una spontanea e disinteressata vocazione ad una sorte che potrebbe anche NON essere delle peggiori.
PS: meglio andarci spontaneamente che esservici mandati, cosa quest'ultima che ultimamente, per lo meno a datare dalla iscrizione al sito, capita al sottoscritto (anche a tinte molto più accese) con inquietante frequenza. : ((
7
postato da , il
allora ho capito male.
io pensavo intendesse che quando uno schiatta vi è una commissione giudicatrice che ti esamina.
ai buoni dice "bene bene vai in paradiso".
ai quasi buoni "eh eh, non ci siamo impegnati abbastanza tu vai in purgatorio"
mentre a me ed ai miei sodali: "tu? .... ma vaffa' ........"

almeno io avevo inteso così, angelicamente.
6
postato da , il
Bella la frase e bello il commento di giuseppe ...per quanto riguarda ET probabilmente andrà all'inferno senza telefonare a casa :-))) forse questo voleva dire :-)))
5
postato da , il
l'hai capito al volo il riferimento al Monopoli! bravo :-)

comunque, più criptica, ma anche la soluzione di Giuseppe
senza passare dal va'........ è molto bella
4
postato da , il
... e senza ritirare le 20.000 lire!!! oddio adesso saranno 10 euri? urge cercare il monopoli!!!! ciao Gaetano!!!!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti