Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Vivere o morire... non subire!" di Davide Capelli


8
postato da , il
Caro Sig. Vincenzo, che nessuna rivoluzione abbia cambiato le cose lo dice lei...ma la storia dice altro.
Il fatto che io voglia semplicemente essere, vuol dire che a me non interessa apparire saggio.
Non ho nessuna verità da dire e nemmeno nessun verbo da diffondere.
Non ho nessun compito da assolvere se non quello di sopravvivere. Nel frattempo, se permette, scrivo...
Cordiali saluti.
7
postato da , il
Sono perfettamente d'accordo con l'autore del post, semmai con una sfumatura un po' più.. machiavellica: vivere o... vivere, non subire.
Vincenzo, "subire è... fatale" ??? Ma stiamo scherzando? Vedi dove conduce l'"amor fati" di Nietszche? A rimanere a rimorchio della storia e di qualsiasi dittatorello da strapazzo !!!
La verità è che se tu ed io siamo qui a poter discutere senza che ci entrino in casa gli elmetti della Gestapo, ciò è reso possibile dalla circostanza che, prima che nascessimo, qualcuno ha deciso di non subire...
Questo è storia, non è un'opinione.
6
postato da , il
Sig. Vincenzo...io vorrei semplicemente essere.
5
postato da , il
Ma devo anche spiegare frasi così semplici e banali??
Significa semplicemente che bisogna vivere lottando per i propri ideali, diritti, sogni.
Non subire ciò che altri ci vogliono imporre con leggi assurde, con un carattere forte e prevaricante, con poteri occulti.
Piuttosto di subire...morire!
Ma non ho detto nulla di strano o di originale.
Potrebbe essere il motto di tutti gli eroi del Risorgimento o di tutte le rivoluzioni nel corso dei secoli.
Più banale di così !
4
postato da , il
Il problema è che io non voglio essere saggio...tantomeno equilibrato!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti