Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Vivere o morire... non subire!" di Davide Capelli


18
postato da , il
Vincere o morire? Ma certo, vi sono alcuni ideali per i quali non c'è che questa alternativa. Cosa ci trovi di strano??
17
postato da , il
Ho riletto ciò che dici. Per me la convinzione del DOVER SUBIRE è disfattismo, né più né meno.
Dimmi la tua idea: a me pare di aver capito che a tuo avviso non c'è modo di uscire da tutto questo, e occorre chiudersi in una prospettiva individualistica, nella torre d'avorio che Nietszche propone ai suoi ultra-uomini...
16
postato da , il
Bene.
Ma non posso credere che la tua tesi si fermi qui.
Dicci seriamente cosa bisogna fare.
... Nulla??
15
postato da , il
Bravo Giuseppe ;-)
14
postato da , il
Vincenzo:
1) Se lo Stato non ci rispetta, siamo noi che dobbiamo farci rispettare. E' appunto ciò che andiamo dicendo.
2) La vita dei nostri padri non è stata gettata al vento: non dimenticare che possiamo liberamente esprimere le nostre idee, mentre un tempo, come accade anche oggi in molti Paesi, si veniva incarcerati e anche uccisi per questo.
3) Questa democrazia è una dittatura mascherata, gestita da ladri e put+tanieri? Bene, occorre reagire, non subire.
4) Questo è l'insegnamento della storia: l'Italia i suoi raìs li ha eliminati da tempo. Oggi ha pagliacci? Saranno presi a pedate anche quelli, non dubitare. Ma lo saranno ad opera di gente che reagisce, non di gente che subisce...   : )))))
Puoi rivoltare il calzino all'infinito, ma... questo è.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti