Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a I Fiori di Aldo Palazzeschi


17
postato da , il
Riflessione...!

"Che cosa sciocca è...
il "SESSO"..." l'Amore!"
"Non vale la metà della Logica...
non dimostra niente...
fa sperare in eventi che non succedono mai...
e fa credere cose che non sono vere...!
In effetti è poco utile...
mentre in quest'epoca tutto dev'essere utile...!

Tornerò alla Filosofia e studierò la Metafisica"...!

Ma...per ora...
torno nella mia stanza...!
Mi terrà compania...
un vecchi libro polveroso...
che mi lascierò scivolare tra le mani...!
Sto leggendo...!
16
postato da , il
grande Rossella, hai espresso anche il mio pensiero
15
postato da , il
considerando che la poesia...prima di tutto è un sentire personale...e come è facile comprendere vi possano essere modi diversi di sentire...iop sono fra quelli che condividono il pensiero di Freda....l'avesse anche scritta Petrarca....gli avrei dato 2...ma non esistendo nulla al di sotto dello zero....un non voto...è l'unico modo per esprimere il mio pensiero...a dimenticavo Avvocato Freda...parlando di diritti...credo che un diritto...lei mi insegna....è proprio quello di poter esprimere liberamente la propria opinione...senza dover dare spiegazione alcuna....se dicessi non mi piace la cioccolata...non è che gli amanti della cioccolata debbano pretendere spiegazioni...al massimo credo possa pretenderlo la cioccalata...sempre che le interessi la mia opinione.....:)
14
postato da , il
Per tutti gli altri che non siano l'anima purgante: se qualcuno desidera spiegazioni circa il mio commento e la mia opinione, sono ovviamente pronto a darne, e ampie come sempre. Ma non credo sia necessario: la mia opinione mi pare chiaramente manifestata, ed in quanto tale condivisibile o meno nei limiti di una ordinaria libertà di giudizio.
13
postato da , il
Scurissimo e divampante  sig.Impenitente, la prima cosa che mi vien fatto di notare in questo suo ultimo logorroico intervento è che lei ripete per ben 5 volte, in grassetto, il mio cognome. Se tanto può fare è perché il sottoscritto, a differenza di lei, SENZA PAURA e senza far uso del diritto da lei tanto invocato, ha messo nome e cognome non solo nel sito, ma addirittura nell'avatar.
   Pur ritenendo indiscutibile il diritto di cui sopra, spero si renderà conto dello stupore che uno come me, abituato a manifestarsi senza maschere e corazze, possa provare nel vedersi alloquito e richiesto di superflue spiegazioni da parte di una anonima e sofferente anima del purgatorio. Ripeto: nessuno le contesta il suo sacrosanto diritto; è però nel mio, di diritto, il fornire risposta solo a domande non intese ad attaccar briga, come viceversa mi pare lei, tutelato dal suo anonimato, voglia fare ad ogni costo; e il fornirne solo a persone conosciute, o facilmente conoscibili.
    Vede, la comune amica Flavia usa il soprannome bea-flando; ma chiunque vada nel suo profilo autore trova a chiare lettere il suo nome e cognome. Questo con lei, sig.Impenitente,non è possibile: e tanto mi basta per ritenerla un visitatore, un uditore, ma per quanto mi riguarda niente di più. Peraltro, la possibilità di accedere al suo nome nell'ipotesi della necessità di tutela legale sinceramente non mi interessa: l'ultima cosa cui penso nel frequentare questo sito è che esso possa d'improvviso tramutarsi nell' anticamera di un'aula giudiziaria. Non perché a questo non sia anche... in certo qual modo preparato, ma perché sinceramente mi parrebbe eccessivo.
    Tornando al suo scritto: mi spiace per le sue passate delusioni, e sono invece sinceramente contento di avere suscitato il suo riso, che, tra quelle fiamme d'inferno, deve essere cosa abbastanza rara (come appunto lei stesso evidenziava).
    Quanto al pluralis maiestatis da lei usato, non avevo immaginato che i sei votanti precedenti potessero aver conferito a lei, in quanto anima del purgatorio, mandato di richiedere spiegazioni. Anzi in verità non ci credo molto: propendo sinceramente per l'ipotesi del falsus procurator. Non dubito, viceversa, che qualcuno conosca la sua identità, indirizzo e numero di telefono. Capita nelle migliori famiglie, di avere qualcuno in purgatorio. : ))
    Mio focoso sig.Impenitente, si tranquillizzi: i posteri che leggeranno il mio commento a questo esercizio poetico da osteria saranno ben divisi in due schiere: coloro che lo apprezzeranno e coloro che lo disprezzeranno. Ma tutti lo intenderanno alla perfezione.
    Del fatto che poi mi sia assunto la responsabilità "di cui ciancio", è fedele comprova la reazione di una anonima anima del purgatorio che sa bene con chi prendersela e cita numerose volte il mio cognome.
    Ma... cavallo bestemmiato gli luce il pelo,  mia accesa anima purgante; e se posso darle un consiglio, si tiri al più presto fuori dalle fiamme (ché tanto gran che non bruciano, se ha tanta energia da sprecare) e torni a riveder le stelle.
    Circa il fango, sapevo di poterne prendere addosso qualche schizzo: è normale quando si frequentano certi luoghi di espiazione. E' capitato anche a Dante e Virgilio...
    Da ultimo: non ho sinceramente desiderio alcuno di conoscere identità non spontaneamente manifestate. Lei come chiunque conosce la mia, e questo fatto meglio di ogni altro esprime la mia opinione in proposito.
    Buon purgatorio, se proprio intende rimanerci.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti