Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Casa Circondariale di Flavia Ricucci


92
postato da , il
Bea, ti ringrazio di aver colto l'amore e l'attenzione che pongo nel pesare col bilancino ciò che dico, ma per carità, non "darmi" del critico letterario...  : ((
Non lo sono,  nè ho mai desiderato esserlo. E' una categoria che sinceramente mi è... odiosa, soprattutto al giorno d'oggi, in cui in tutti i campi circolano allo stato brado "pseudo" di ogni tipo, venduti o in attesa di vendita al migliore offerente. E le parole sono un campo minato: se usate con malizia o anche solo con scarso discernimento, possono fare il bianco nero e il nero bianco, o ferire più della spada...
   Piuttosto, da umile ed entusiasta neofita di pensieri e parole, vorrei un consiglio: è più di una settimana che invio scritti, che mi compare la scritta "grazie!", ma poi tutto rimane in valutazione, sì dà rendere quel "grazie" quasi una macchinale presa in giro.  Al momento, ho 35 frasi in valutazione (!), ma imperterrito continuo a inserirne (che brutto "postare"). Tu, che mi pare sia esperta del sito, puoi darmi un lume al riguardo? E' normale? Devo smettere di inserire cose nuove ogni giorno?  Ci sono pochi "censori" in circolazione? Ma non credo: vedo amici (e non) che quasi ogni giorno inseriscono cose nuove, e rimango perplesso...
91
postato da , il
Tina-)))))))))))))

Giuseppe, non ho parole.
UAU! Sei perfetto. Pensa che riflettevo proprio sulla inesistenza di critici letterari  .Apprezzo la tua competenza, non è semplice fare il critico letterario
io non ne sono capace.
Grazie.
Sto riflettendo sul tuo suggerimento "mare" x "salsedine"
mi devo convincere.
90
postato da , il
Bea: Te la rivoto...! (*****)

È strepitosa così com'è!!!

BuonaGiornata
89
postato da , il
Bella, molto; ma davvero molto, molto bella. Ho letto diverse belle cose sul sito; ma questa è una delle poche vere poesie, perché contempera semplicità, nitidezza delle immagini, sincerità del vissuto, musicalità, tutto.
    Subito tra i preferiti.
    Una sola cosa cambierei: metterei mare al posto di salsedine. Nel contesto lo sentirei ancor più musicale (manca un accento corrispondente sulla terz'ultima; mentre invece una sequenza"gli odori di casa, gli schizzi di mare" (6+6) determinerebbe una sorta di crescendo, un'attesa ritmica, una sorta di onda che ancora di più "si frantumerebbe", come su un bagnasciuga, nello "spumosi-bianchi- intatti" successivo). E poi, il mare (sia pure uno schizzo) che entra in cella sarebbe forse (ancora) più evocativo.
   L'ho esaminata a lungo, tentando di farla ancora più bella, perché tu stessa hai detto che preferivi così; ma il voto è naturalmente 10 per come è, fresca e bellissima.
    Bea, confesso il mio peccato: sono lento, perché medito molto (scrivendo oltretutto nel vento commenti molto lunghi), e non ti avevo ancora letto. Ma ora che ho iniziato a farlo, capisco quanto valga un tuo voto...
    Un rinnovato grazie ed un grande abbraccio.   : ))))))
88
postato da , il
ora hai recuperato
Promossa

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti