Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Sesso. Parente povero d'amore." di Gaetano Toffali


21
postato da , il
Lo avevo detto io che si finiva sulla botte...
20
postato da , il
La versione di Pino è quella di Cecco Angiolieri
Quella di Giulio è la versione di Boccaccio.
19
postato da , il
: ))))))
18
postato da , il
Che strano...
io di questa lirica ho un'altra versione (forse postuma):

Vorrei essere un serpe
e tu venissi piano
a prendermi, a toccarmi,
e mi tenessi in mano.

Mi piacerebbe anche essere osso
funesto alla tua gola,
e scender tutto dentro a te,
e strafocar te pure, non me solo.

Incredibile. Come variano le traduzioni...
17
postato da , il
E' un eccesso di laicità che ti ha fregato.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti