Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie inserite da angela1973

Questo utente ha inserito contributi anche in Frasi & Aforismi, in Frasi per ogni occasione e in Diario.

Scritta da: angela1973

Raggio di luce

Raggio di luce della mattina che batte sul mio viso svegliandomi;
Raggio di luce che batte sui visi delle persone sia in casa che fuori;
Raggio di luce che batte nelle case;
Raggio di luce che batte nelle foglie degli alberi stretti o grossi e alti;
Raggio di luce che batte nei prati del mondo;
Raggio di luce che batte nelle lastre dei loculi dei cimiteri;
Raggio di luce che porta allegria e buon umore a tutte le persone;
Oh quanto sei bello, vederti quando appari e batti sulla madre terra!
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: angela1973

    Il risveglio

    Un dì mi svegliai cosa vidi?
    Vidi un bellissimo cielo azzurro in alto all'orizzonte infinito;
    Vidi le nuvole bianche che sembrano panna montata;
    Vidi immensi prati verdi;
    Vidi i bimbi che giocano e corrono allegramente;
    Vidi le persone che parlano per la strada.
    Questo è il mio risveglio.
    Composta lunedì 2 marzo 2015
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: angela1973

      La pioggia

      Cade la pioggia sui tetti che fa tic tac;
      Cade la pioggia che bagna i nostri visi;
      Cade la pioggia sui letti dei fiumi che li fa straripare;
      Cade la pioggia sugli alberi;
      Cade la pioggia sui campi;
      Cade la pioggia sulle città della Liguria;
      Cade la pioggia che fa allagare le case, le cantine;
      Cade la pioggia sulle persone;
      Cade la pioggia in molte stagioni dell'anno.
      Cade la pioggia che utile per la nostra madre terra.
      Composta martedì 6 maggio 2014
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: angela1973

        I rumori

        Sci Zitti!
        Si odono i vari rumori:
        Il fruscio delle piante;
        Il fiume che scorre;
        La pioggia che fa tac quando cade sui viali, sui prati, sulle strade;
        Il cinguettio degli uccelli;
        Co co dè delle galline;
        Il miau miau di un gatto;
        Il bau bau di un cane;
        Il tic tac tic tac dell'orologio;
        Il cigolio di una porta;
        Una porta di una sala operatoria che si apre e si chiude;
        Una finestra che sbatte;
        Il ventilatore;
        Un piatto, un bicchiere, che cadendo si frantumano per terra;
        Una signora che con un cucchiaio mescola un preparato per fare un a torta;
        Lo sbadiglio di una persona quando si sveglia o è stanca;
        Un bambino che fa ue, che parla, che ride;
        I bambini, i ragazzi, gli universitari quando alle 12,30 ritornando da scuola, dall'università si mettono a tavola per mangiare,
        Il chiacchierio delle donne;
        Le urla delle persone;
        Lo starnutio di una persona che ha il raffreddore od è allergica;
        Un anziano che inciampando dalle scade candendo fa tonf;
        Le macchine che passano in strada;
        Le sirene del cambio turno degli operai delle fabbriche, delle ambulanze, dei carabinieri, della polizia, della
        guardia di finanza, dei vigili di strada e del fuoco;
        I passi delle persone dell'appartamento sovrastante;
        Una persona che batte i pugni sul tavolo quando è irridita.
        Il correre delle persone;
        Lo splasc di un tuffo a bomba che bagnia le persone che stanno in piscina, al mare;
        I tuoni.
        Insomma cosa è tutto questo rumore?
        Composta domenica 25 agosto 2013
        Vota la poesia: Commenta