Questo sito contribuisce alla audience di

Poesie di Cristina Gemmati

Impiegata, nato martedì 13 ottobre 1964 (Italia)
Questo autore lo trovi anche in Frasi & Aforismi e in Frasi per ogni occasione.

Scritta da: Cristina Gemmati

Il cane e la volpe

Il cane e la volpe si presero per mano
e insieme camminarono.

Erano amici così sembrava...
Ma poi sempre qualcosa li allontanava!

Il cane era bravo, sincero, affettuoso,
La volpe era furba, incostante e... chissà!

Questa era la loro diversità!

Ma poi sempre insieme si ritrovavano...
Un gran bene si volevano;
più di prima si sorridevano...
Anche se modi diversi avevano.

E il cane ogni volta, sperava, sperava...
Che la volpe diventasse più brava... più brava...
e che la loro amicizia cresceva... cresceva...
e mai si perdeva!

Ma la volpe,
un giorno c'era...
un giorno non si sà.

Questa era la loro diversità!

E allora come prima...
Erano amici... Così sembrava,
Ma poi sempre qualcosa... li allontanava!
Composta lunedì 14 maggio 2007
Vota la poesia: Commenta
    Scritta da: Cristina Gemmati

    Ciao Silvana

    Ciao Silvana...
    Il tempo e passato
    Da quando in quella cucina...
    Tu eri la nostra regina!
    E anche nel bisogno,
    a noi maestre eri sempre vicina.

    Con te si sorrideva, si chiacchierava
    e tanto bene insieme si stava.

    Il tempo poi è passato
    Ma l'affetto e il ricordo dentro,
    per te è restato...

    ... ti ho sempre salutato...!

    Ma ora che tutta a d'un tratto,
    ... velocemente...
    Sei volata via...
    Un ultimo pensiero,
    e nel cuore tanta malinconia...
    Di quei momenti trascorsi
    così... fra noi... in armonia...
    Fra le pentole, un sorriso e un gioco,
    che poi chissà perché...
    alla fine...
    è durato poco!
    Ciao Silvana.
    Composta domenica 6 gennaio 2008
    Vota la poesia: Commenta
      Scritta da: Cristina Gemmati

      Ho sognato...

      Ho sognato un terrazzo sopra il cielo
      Le campane di San Pietro suonavano,
      e i colombi in alto volavano!
      Ho aperto le mie braccia e con
      Il cuore che si slaccia... e si slancia leggero...
      in quell'Azzuro infinito... ti ho sentito,
      anzi... mi aspettavi... Mio Signore!
      Ti ho abbracciato... Ho pianto...
      e ho volato anchi'io insieme a te nella tua pace,
      Nell'immensità... Purtroppo di un momento...
      che non so spiegare...
      che d'ora in poi non posso più dimenticare;
      e che spero un giorno possa meritare!
      Composta mercoledì 28 gennaio 2009
      Vota la poesia: Commenta
        Scritta da: Cristina Gemmati

        Un momento per ogni cosa

        C'è un momento per ogni cosa... :

        Per parlare e ascoltare;
        ridere e scherzare,
        e insieme bene stare.

        Per la profondità, la comprensione,
        l'umiltà; e quindi... serietà, sincerità.

        C'è un momento per ogni cosa...!

        Per dare e ricevere aiuto.

        E per saper anche chiedere scusa,
        se la porta viene chiusa,
        per sfiducia, indifferenza, o un'offesa...
        con la mano all'altro tesa....
        Se vuoi un buona intesa!
        Composta domenica 28 giugno 2009
        Vota la poesia: Commenta
          Scritta da: Cristina Gemmati

          Una bella melodia

          Una bella melodia, rapisce sempre l'anima
          e la trasporta in alto lassù,
          dove brillano le stelle e il cielo e blu!
          O meravigliosa musica
          o speciale melodia...
          che in un batter di ciglia... come per magia,
          avvicini... hai sentimenti più profondi, avvicini a Gesù!
          Com'è bello fare musica...
          Com'è bello, saper ascoltare...
          Com'è bello volare - da ogni austerità,
          da ogni tristezza,
          per riempire il cuore di serenità e di dolcezza.

          Ogni nota è un fiore regale
          che nasce dopo il temporale.

          Ogni pausa è un sospiro di letizia, e un motivo di amicizia.
          Ogni musica ha la sua armonia, la sua storia, la sua via.

          E in ogni brano musicale, c'è una chiave...
          di violino, di basso,
          e una chiave speciale...
          che ti apre e trasporta in un mondo soave...
          dove il cuore è libero di sognare, di parlare,
          di sperare, di Amare...
          Basta saper ascoltare!
          Composta martedì 10 ottobre 2006
          Vota la poesia: Commenta