Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Tutte le saggezze del mondo a nulla servono di..." di Dario Pautasso


9
postato da , il
Io non intendevo nulla di specifico. Ma c'è differenza? L'inguaribiltà è sempre soggettiva prima che oggettiva.
8
postato da , il
Per me Dario non parlava di malattie degenerative o inguaribili . . .
7
postato da , il
sono daccordo con la frase di Dario, quando c'è una sofferenza inguaribile, non ha senso nulla, anche il saggio con la sua sapienza muore, se è malato inguaribile
6
postato da , il
Ma Dario , già percepire la propria vuotaggine è un fatto nobile, cercare di colmarla con qualcosa di non superficiale, scontato, frivolo, stucchevole o strappalacrime, mi pare un fatto ancor più altero.
5
postato da , il
Filosofare, Giulio, un'esigenza dei vuoti e un'esclusiva dei ricchi.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti