Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Per anni non ho più parlato a cuore aperto e..." di Francesca Zangrandi


11
postato da , il
Care ragazze benvenute nel mondo di Felicilandia , ognuna chiusa a riccio dentro il suo male , crede di essere l'unica infelice al mondo, allora giù con i sensi di colpa, le paure, angosce e così via. Poi basta che una trovi il coraggio di dire 'A' , allora come lumachine incoraggiate dalla pioggia usciamo tutte allo scoperto, in fila indiana.Ognuna con la sua storia, che sembra sempre la peggiore senza sapere che al peggio non c'è mai fine.Ma dove sta la vera notizia ? Che siamo tutte in piedi più arrabbiate che mai con noi stesse , per la nostra apparente incapacità, debolezza , ma ragazze mie vi sbagliate di grosso. Guardatevi intorno e ascoltate le voci che si levano intorno a voi! Noi donne che ci misuriamo una con l'altra a chi è più bella, chi è più magra o chissà che, nel momento della difficoltà ci sentiamo tutte sorelle, chi è infelice aiuta chi lo è più di lei, chi è triste incoraggia al sorriso, chi ha già attraversato l'inferno tende una mano perchè l'altra non bruci, chi ora è felice non dimentica e semina speranza.
Credo che la vittoria sia questa aldilà delle posizioni individuali, abbattere le barriere dell'ipocrisia, della vergogna, della paura.
e cercare quando è possibile di accogliere chi crede di non farcela.  Wau !! che fatica !  Bè ragazze a voi tutte Buona Domenica !!
10
postato da Angela, il
Brava Francesca, anch'io avevo paura...e, pensavo di poter tenere tutto sotto controllo per non soffrire ed invece la sofferenza era così tale da  sfociare incontrollata nella forma piò subdola quali sono questi attacchi...credevo di avere accanto persone autentiche, credevo...ed invece nessuno può modificare le persone a tua immagine, non puoi farti delle aspettative in base a te stessa, non puoi prevedere le disgrazie...devi far fronte. Ed è proprio così, che tumultuosamente come un vortice la voglia di vivere mi ha travolta...VIVERE hai ragione, NE' SPRAVVIVERE, NE' MORIRE....questo è il mio motto!!!Un bacio ed un grazie a te per aver condiviso qualcosa che ci accomuna:)
9
postato da , il
margherita:è proprio vero porterò con me tutti questi anni. quello che ho imparato mi ha fatto capire, anche se a volte vedo tutto nero, come tutti del resto, so che se lotto, se mi impegno e resto in ascolto tutto andrà bene, so che un domani potrò andare in bus in treno in mezzo alla gente senza attacchi.So che potrò mangiare fino a scoppiare e fare tutte le cose che mi sono sempre limitata di fare...Non so se la mia è forza o non lo è ma non mi interessa, so che tutto andrà bene, me lo sento.
Angela:Immagino che comprendi la situazione, in quanto alla paura, io vivo di paure ma ho imparato che la cosa più forte della paura è la voglia di vivere, ma non vivere nel senso di respirare, ma vivere le proprie emozioni,emozioni che con grande sforzo cercavo di controllare, ma controllare l'amore,il dolore ecc ci rende macchine...Volevo essere una macchina per non soffrire più, però meno male che dentro di me o su in cielo qualcuno vuole che io ami e provi emozioni con tutta me stessa.Ho paura, si ho tanta paura ma la vita cos'è senza l'amore, il dolore o la morte.Privarmi della vita(nel senso emozionale) per paura della morte non è già morire un pò?I miei attacchi mi hanno fatta sentire viva nuovamente.
Francescopaolo:grazie di credere sempre in me il mio passato mi aiuterà sicuramente, già lo sta facendo...
Vi ringrazio di cuore per tutti i meravigliosi commenti mi avete donato una gran forza.
8
postato da , il
Francesca!!!! è solo normale quello che stai passando...piu o meno tutti l'abbiamo passato...certo il tempo afflievolisce il dolore e quando guarderai indietro ti ricorderai di essere stata capace a superare questi momenti...e allora dirai: ecco il passato mi serviva da sprone per il futuro. stai tranquilla il tuo carattere forte e il tuo modo di pensare ti tirerà fuori.
7
postato da Angela, il
Carissima Francesca, il fatto che tu sia consapevole è già un traguardo.Io me ne sono resa conto solo dopo moltissimi anni.
Soprattutto non hai paura è ciò è ammirevole...lo dimostri anche attraverso le tue pubbliche parole. Troppo spesso si viene giudicate, incomprese, estraniate nella propria solitudine e magari etichettate per questa forma di sofferenza, di cui molto spesso la società, in generale, non accetta. Ma tu hai la forza ed il coraggio di reagire...un giorno, quando ti guarderai all'indietro, scorgerai quella Francesca che ha tanto lottato, tanto sofferto..per scoprire la nuova donna che c'è in te, con le capacità che ha saputo far emergere.Amarsi, rispettarsi, stimarsi ed avere fiducia nel proprio sé, è basilare...doni che saprai cogliere e custodire..attingendo da tutto ciò  per tutta la tua vita
Brava Francesca...ti abbraccio forte, forte e ti sono vicina:)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti