Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "La storia non è il terreno della felicità. I..." di Georg Wilhelm Friedrich Hegel


18
postato da , il
Infatti Taricone, nel confessionale del GF, era incapace di citarla correttamente, e la Gialappa's ne fece un tormentone.
17
postato da , il
Naah. Né catarsi né catarro: stai obliando l'intera tradizione del lirismo dei catari, e ci voglion secoli per diventare degl'eretici doc.
16
postato da , il
Perchè mai ? Ti paiono simili ad un mucolitico ? :-))
15
postato da , il
Postale fra le "poesie catariche", no?
14
postato da , il
Grazie , ero certo mi avresti potuto aiutare.
Certo , con tutti gli aiuti di cui avrei bisogno , proprio uno che non mi interessa dovevi darmi :-) , trovo i film affascinanti , ma è  proprio il fascino che emanano  a farmi allontanare da loro.
Vi è in tutto ciò che deve essere venduto la necessità di d' essere venduto , e questo lo rende difficilmente libero. Il cinema è in schiavitù.
L' Italia è schiava delle banche e  dei politici.
Se solo pottessimo avere un presidente , guarda anche verdolino , ma che non ha alcun interesse privato , che non possiede nulla , che è abituato alla sofferenza , al bisogno , alla fame; uno che conosce la vita da questa parte della realtà , uno che vive su una roulotte , uno che è abituato a scendere in campo , perchè è in un campo che vive ...
Allora forse le catene che ci legano sarebbero spezzate da : " Il presidente zingaro " , a presto nei cinema . :-))
Scusa per le ca***te  :-))

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti