Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Frase ID 104280


4
postato da , il
se lo scritto è un figlio dello scrittore io credo che lo scrittore debba capire che non solo non tutti ameranno il suo scritto, ma che molti lo ameranno non come un figlio...magari come un amico o come un vicino o come un proprio riflesso...in questo sta la libera interpretzione di chi legge nel poter amare anche in maniera diversa e cogliendo magari sfumature che neanche chi scrive nel momento in cui ha scritto voleva evidenziare...il bello dell'interpretare sta nel sentire come noi sentiamo...e nessun altro..potrà sentire.
3
postato da , il
Io penso che sia ovvio che ognuno di noi interpreti le cose con la sua anima. E quindi il risultato può essere non interpretare qualcosa con il giusto senso.

Sta a chi ha espresso un pensiero esporre con calma il suo punto di vista.

Ogni scritto lanciato al pubblico diventa un figlio che comincia ad aver vita propria e camminare non più cullato dai genitori.

Chi legge deve capire che per l'autore lo scritto è un figlio.

Chi scrive deve capire che non è detto tutti siano in grado di amare il figlio di un altro.

Vi(o)lentare e di(s)truggere è bru(t)to ed arrogante, criticare è un attività produttiva ...

;)

Ciriciao - come dicevo a 16 anni!
2
postato da , il
Se nella sommatoria delle parole, frasi e componimenti, è il lettore ad essere scelto questo tuo dire si sbriciola; mentre, quando è il lettore ha scegliere può capitare anche quello che ci hai lasciato nel tuo comporre.
1
postato da , il
puoi anche aver ragione, ma una volta che una frase o un qualsiasi componimento viene reso pubblico non appartiene più a chi l ha scritto non solo, ma ognuno è libero di interpretarlo come vuole, non esiste un comune sentire e nemmeno l'autore deve coartare le interpretaziopni altrui dandone una propria. Quanto al "toglierle senso e spirito" questo sta nella libera interpretazione e nel gioco a cui chi scrive è tenuto a stare...lo scrittore o chiunque scrive non può certo arrogarsi il diritto di ottenere che tutti interpretino i sui pensieri come egli vuole.

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti