Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Non piango, non lo permetteresti. Brindo con..." di Giuseppe Catalfamo


12
postato da , il
Nel 2006, all'età di 107 anni, morì una mia zia, sorella di mio padre, terziaria francescana, molto religiosa. Pochi mesi prima che morisse, mi ero recato una sera a farle visita, e l'avevo trovata in poltrona, che armeggiava con centinaia di "santini". "Zia Maria, che fai?!, le chiesi. "Dico le preghiere per i defunti", mi rispose con un sorriso angelico. E mi misi ad aspettare che terminasse. Ma lei continuava a biascicare preghiere, facendo passare fotografie di ogni epoca e misura. "Ma... ne dici una per ciascuno?", chiedo. "E certo, figlio mio, per ognuno la sua preghiera". "E quanto ci metti??" "...Eh, questo è il problema... una volta era cosa di una mezz'oretta... Ma mo' è diventato nu campusanto sano sano..." (Traduzione: è diventato un intero camposanto...).
    Dopo pochi mesi, morì.
    Ho raccontato questo episodio per esemplificare che, via via che si raggiunge e si supera una certa età, diventano di più quelli che abbiamo nell'aldilà di quelli che abbiamo nell' "al di qua".. E si avverano rapidamente le lapidarie e splendide parole del grande Pino Catalfamo: "non esisterà tempo, a presto".  E andarsene diventa prima o poi non dico un piacere, ma... un tornare a casa, forse sì.
    Un grande abbraccio. Stai certo che lo ritrovi, prima o poi. Anzi, il prima lasciamolo perdere: meglio solo il poi, và...
11
postato da , il
è partita sono una parte
10
postato da , il
Vero... anche se reputo che per i suoi insegnamenti son stato più fortunato io... o forse no,mi manca troppo
9
postato da , il
Maurizio è stato molto fortunato ad avere avuto un amico come te...
Anche se non lo conoscevo gli mando anch'io un bacio "sul sorriso"...ovunque lui sia.
8
postato da , il
Grazie..cerco di rendere meno amara la realtà...
Smack :)

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti