Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Perfetto è colui che tende a volerlo diventare." di Andrea Manfrè


13
postato da , il
Caro J.M.F.
Come vedi già metti in dubbio la perfezione dell'uomo, piano piano sei arrivato a ciò che io cercavo di spergare,la perfezione dell'uomo non essisterà mai per superbia (come dici), la perfezione della natura è unaltra cosa, anche noi siamo frutto della natura, ma natura umana, è doveroso chiedersi se la ragione umana meriti un posto privilegiato nella gerarchia dei valori,e chiedersi se i nostri interventi "razionali"abbiano ottimizato e continuano a ottimizzare l'ambiente? é innegabile che grazie a tecnologie che ci hanno garantito acqua elettricità e medicine, come sarebbe adesso il nostro pianeta,come sarebbero le sue risorse se non avessimo tentato di alterare aggressivamente il corso della natura?queste domande mi rendono scettica sulla superiorità razionale o naturale.Che poi cè chi usa il potere per egoismo è una realtà purtroppo.
é un piacere scambiare le proprie opinioni con lei.
12
postato da , il
Mi spiace deluderLa,
ma sebbene a me piaccia dialogare con le persone e son pronto a cambiare anche opinione, se l'altro ha ragione, non potrò mai accettare l'idea che la Natura sia imperfetta.
Non è un amore per qualcosa che reputo "sacro e inviolabile", ma solo un dato di fatto.
Puoi vedere come mille miccanismi naturali, alcuni dei quali ancora oscuri all'uomo, si ripetono ogni giorno, senza mai una differenza, un errore.
Lei cita la legge della giungla, ma la catena alimentare è anch'essa qualcosa di perfetto: l'animale più forte DEVE necessariamente mangiare la preda più debole, per far sì che l'equilibrio naturale non cadi. E, come Lei può vedere, se non ci fosse l'intervento umano, anche l'equilibrio naturale non fallirebbe mai. L'uomo è una creatura imperfetta, e la Natura, senza di noi, sarebbe perfetta.
Pur se è vero che l'animale forte mangia il debole, ciò lo fa solo per isitinto, per fame, ma conosco anche aneddotti che narrano di cacciatori per natura che accudiscono cuccioli, che dovrebbero essere il loro "pasto". Questo perchè se il cucciolo è ferito, o è abbandonato dalla madre, ha bisogno di aiuto. E in Natura esiste quello che si chiama "empatia": il cacciatore vive interiormente la vicenda dell'animale in difficoltà e lo aiuta.
L'uomo, invece, segue sì la Natura, perchè uccide per fame, ma lo fa spesso anche senza motivo (la caccia, per esempio) e di certo non è "empatico"... Anzi, se può, sfrutta la discgrazia altrui per soppraffarlo. Questo perchè tutte le azioni umane sono guidate dal "desiderio di superbia": l'uomo, contro Natura, deve dimostrare in ogni momento di essere superiore e, per questo, sopprime l'istinto, usando la razionalità e non il cuore.

Parlando seriamente, mi piacerebbe molto approffondire questo discorso con Lei, Marina, ma non per imporLe la mia verità. Come ho già detto, mi piace avere uno scambio d'opinioni con la gente e son pur disposto a cambiar la mia verità se essa si rileverebbe inesatta.
Aspetto con pazienza altre sue risposte e se esiste un modo diverso per approfondire la nostra discussione, me lo illustri e Le sarò molto grata.

Grazie per la cortese attenzione,
Joe McFly
11
postato da , il
Caro J.M.F.
Tutto ciò che è vita ha un valore,la natura ha un valore, ma non è perfetta,l'uomo un quanto uomo non può rifiutare le molteplici diversità che rappresentano importanti risorse per la nostra esistenza, bisogna sempre tener conto sia della mente sia del corpo sia della ragione sia della natura. Considerando che gli animali seguono l'istinto per sopravvivenza uccidono per difesa per fame... il più forte uccide sempre il più debole, questa è la natura questa è la realtà che ci piaccia o no, questa è la vita reale,chiudere gli occhi e non vedere la realtà è pura ipocrisia. dovè la perfezione? Nell'uomo non potrà mai esistere, quando si nasce si ha un destino biologico ognuno difende per natura il proprio. (Quando cè "l'acqua" è facile avere un orto pieno di frutti e un giardino sempre verde).Arrendersi mai altrimenti si rischia di affogare! ciao.
10
postato da , il
Cara Marina,
noi nasciamo per dare un senso alla vita, per crearcene uno nostro. Non dire che la realtà non si cambia, perchè non è affato vero!
Il senso della mia vita è la perfezione, ma non come la intendonto tutti: il mio Essere Perfetto è quello che segue il cuore, mai la mente, perchè la mente è condizionata, il cuore è istinto.
Gli animali seguono l'isitinto, sono perfetti come la Natura (perchè dici che non è così?).
Seguire l'istinto vuol dire essere empatici, amare in prossimo, non far mai del male a nessuno...
Sì, lo so, consideri queste sono delle concezioni personali, ma chi può dire che "uccidere" sia una cosa giusta? C'è chi lo fa, ma non per questo è giusto!
Che chi crede nel relativismo sia d'accordo o meno, so che esistono valori eterni, che non si possono smentire.
Chi crede nel relaivismo è complice degli assassini, perchè secondo la sua teoria non dovrebbe punire chi fa del male (che potere ha lui di giudicare, difatti, se ogni concezione è valida?).
Esistono dei valori immutabili e questi vanno perseguiti. Mai arrendersi: è così che si crea un mondo migliore. Il nostro dovere è crearlo, non voltarci da un'altra parte...

Certo che ti considero, Marina, non preocc. Anche se che molti altri credessero alle mie parole. Ma non posso costringerli: sarebbe ingiusto e disumano.
Con affetto,
Joe McFly
9
postato da , il
Caro Andrea
Ne ho conosciuti tanti come te ma a parer mio dovresti avere la mente più aperta e vedere che la natura non è così "perfetta", quando nasciamo ognuno di noi è quello che è, e sarà, con pregi e difetti, ognuno di noi sviluppa nel suo ambiente come qualsiasi specie naturale e ognuno dverso dall'altro, e nessuno può dire:questo è "perfetto"! rimarebbe un opinione singola, un giudizio singolo, ma non perfetto. Avere dei valori, rispettare, amare, cercare di capire chi ti parla del sua vita bella o brutta che sia non significa essere perfetto perchè nella vita non si feinisce mai di imparare! rispettare, amare, e nessuno può dire di essere perfetto!é vero si può sempre migliorare per cercare un mondo migliore ma non si può cambiare la realtà. Di fatto che qualcuno come te me e altri ne parlano già è un passo ad una realtà non così negativa, anche se nessuno di noi è perfetto. Grazie per avermi presa in considerazione anche se non sono perfetta. Ciao!

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti