Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Amore è donare quello che non si ha a qualcuno..." di Jacques Lacan


15
postato da , il
La frase di Lacan estratta dal contesto del suo discorso è facilmente fraintendibile. Forse siamo troppo abituati a non leggere, non pensare e a digerire acriticamente slogan alla Life is now. La frase di Lacan è tutt'altro che   pessimista, infatti valorizza  il Soggetto del desiderio a fronte dell'avere qualcosa di  amabile. Cos'è che non abbiamo? Ciò che non abbiamo è ciò che desideriamo perché se lo possedessimo forse non lo desideremmo più. Basta pensare a quante volte avendo desiderato un/una partner, una volta "conquistato/a", non è più desiderabile come prima della conquista. Dunque l'amore se inteso solo come possesso è destinato a finire. Invece l'amore può essere un mezzo che collega il Soggetto al desiderio, dunque alla mancanza, cioè alla sua più profonda intimità. Lacan andrebbe letto con calma e in modo più esteso per capirne il genio. Limitandosi ad una frase che sintetizza tutto un grosso lavoro sulla questione dell'amore, del desiderio e del godimento è facile cadere in errori di interpretazione e perdere la profondità e l'utilità del pensiero lacaniano. Vi consiglio di leggere il Seminario VIII, di recente pubblicazione per capire qualcosa in più sulla questione.
14
postato da , il
effettivamente è innegabile che la frase sia un pò pessimistica e riduttiva....l'amore non è certamente solo questo, però è innegabile che sia "anche" questo!!!A chi non è mai capitato cercare di dare tutto per amore "anche quello che non si ha" alla persona amata!?il problema è che spesso quello che abbiamo da dare, anche se a noi è costato innumerevoli sacrifici, non è quello che gli altri vogliono!!!è il gioco della vita.....io ancora non ho trovato la soluzione ma se latrovo vi faccio sapere!
13
postato da , il
Fantastica. Profonda.
Perchè l'amore è tutto o niente,come il bianco e il nero, l'amaro e il dolce, il bene e il male.
12
postato da , il
l'amore è anche questa frase,
ma per fortuna non è solo questo.
Sono d'accordo con Dario forse
è legata ad un'esperienza negativa e allora si diventa pessimisti.
E' vita, comunque
11
postato da , il
Credo che per capire esattamente una frase, bisognerebbe essere al posto di chi l'ha scritta...impossibile...possiamo solo interpretarla e questo ci permette in qualche modo di farla un'pò nostra volendo, visto che nell'interpretarla usiamo le nostre esperienze...per come l'ho interpretata io l'ho trovata splendida. "Qualcosa che non si ha" è l'impegno  istintivo, naturale, intenso, fantasioso, immenso, dolce di offrire in ogni momento qualcosa di nuovo per dimostrare la gioia per l'esistenza di chi si ama, senza che costei/ui voglia nulla da noi perchè (amandoci) è già in possesso di tutto ciò che ha bisogno e anche di più --> "a qualcuno che non lo vuole"...

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti