Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a "Ogni pensiero, ogni gesto, ogni sì ed ogni no..." di Rossella Porro

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati

8
postato da , il
A me piace ascoltare...forse perchè a parlare non mi riesce bene...o forse perchè sono un pò perfezionista ed ho paura di sbagliare.....l'errore mi fa stare male....troppo male!
7
postato da , il
Se quindi ben capisco, Rossella, ti riferivi all'ascolto di se stessi?
6
postato da , il
E' molto difficile saper ascoltare''bene'' perchè la maggior parte delle persone quando comincia ad ascoltare subito interrombe per dire :ecco a me è capitato prorio......e così s'interrombe l'altro.Invece bisogna ascoltare e capire fino a fondo cosa quella persona vuol sentirsi dire.
5
postato da , il
infatti ciò che intendevo prescinde dal raccontare o meno....intendevo solo dire che ogni cosa detta o non detta..ogni scelta è sempre il risultato di un passato o meglio...di una storia che ci portiamo dietro....è un'ovvietà, ma spesso questo...è difficile da comprendere...figuriamoci poi capire le stesse scelte....
4
postato da , il
Quando si racconta qualcosa, chi racconta non è certo di ciò che comprenderà l'altro, perché ciascuno comprende inquadrando ciò che ascolta nel proprio vissuto e in ciò che lui è; e per i medesimi motivi chi ascolta, se è in buona fede, neanche è certo se comprenderà o meno.
    Io tuttavia non credo che sia indispensabile essere compresi. Neanche noi stessi, spesso (se appena appena siamo un po' intelligenti), riusciamo a comprenderci...
    Ciò che invece cerchiamo, come dici, è qualcuno che ascolti: qualcuno che provi con tutte le sue forze a comprenderci, anche sapendo che molto probabilmente non potrà riuscirvi.
    In definitiva, qualcuno in cui avere fiducia.
    Spesso, cercando in questa direzione, si trova, anziché qualcuno, Qualcuno. :))

Per poter commentare quest'opera devi essere registrato in PensieriParole.Registrati