Questo sito contribuisce alla audience di

Commenti a Frase ID 120179


5
postato da , il
Non ricordo chi disse che il "destino" è Dio quando viaggia in incognito...
Vincenzo, non capisco perchè, da non credente, tu possa desiderare l'inferno...
Capirei il paradiso, ma l'inferno....
Per quel che mi riguarda, so che l'inferno esiste. E con esso il Paradiso.
Ma non sono "luoghi" come noi l'intendiamo. Sono dimensioni diverse, un'altra esistenza. Meravigliosa o ... infernale, appunto.
A nostra scelta.
Perchè, sfatiamo un mito: non è Dio che manda all'inferno o in Paradiso. Siamo noi che scegliamo dove andare....
4
postato da , il
Bella battuta, Vincenzo!!!! Scusa, ma sto ridendo di gusto: ho sempre sospettato di avere il cervello da gallina!!!! Adesso ne ho la conferma: ma non me la prendo, anzi. Ho sempre avuto una grande simpatia per le ragazze Coccode' di Arboriana memoria!
Sto ancora ridendo.............
3
postato da , il
Non e' facile convincersi che il destino, a volte, non c'entra nulla con le scelte fatte..non so, ma in molte cose che accadono, lo zampino del destino, se non vedere, lo puoi immaginare. Il dubbio rimane.
2
postato da , il
Condivido la tua tesi: siamo noi (a volte ci si mette anche il destino di mezzo, pero'), gli artefici principali del nostro inferno e del nostro  paradiso. Certo che in inverno un cantuccio all'inferno potrebbe anche fare comodo...poi, chissa',  non e' detto che la compagnia di qualche diavolaccio non sia piacevole!
Per gli amici, credo non sia importante averne tanti: meglio pochi ma sinceri!
1
postato da , il
Come lo vedi l'inferno? Una depandance per i nemici?

Invia il tuo commento

Disclaimer [leggi/nascondi]

Guida alla scrittura dei commenti